Municipia S.p.A.: mobilità, processi innovativi per città intelligenti, connesse e più sicure

Municipia S.p.A.: lo sviluppo delle smart cities deve seguire una road map che va verso la riduzione degli sprechi, dell’inquinamento e il miglioramento della qualità di vita dei cittadini.

Municipia S.p.A.

Municipia S.p.A.: mobilità urbana interconnessa e multimodale per città intelligenti

Lo sviluppo delle smart cities passa attraverso una nuova concezione della mobilità urbana. Lo sa bene Municipia S.p.A., ogni giorno al fianco di Comuni di ogni dimensione nello sviluppo di progetti di Digital Transformation: una nuova mobilità che vede nel digitale il mezzo di interconnessione con i cittadini per una scelta di movimento multimodale adatto alle proprie esigenze. Ne ha parlato recentemente anche il presidente di Municipia S.p.A. Stefano De Capitani sui suoi social: “L’evoluzione tecnologica ha permesso alle città di far fronte alla loro trasformazione ‘intelligente’ seguendo criteri che si basano su ecologia, vivibilità e sostenibilità, con governance locali che coinvolgono attivamente i cittadini attraverso servizi interattivi e partecipativi. Uno degli ambiti in cui si individuano queste caratteristiche è la mobilità urbana che comprende numerosi aspetti di innovazione digitale, efficaci nel conseguire razionalizzazione, risparmio energetico ed efficacia della gestione del traffico”.

Municipia S.p.A.: l’importanza della condivisione nello sviluppo di una nuova idea di mobilità urbana

Partner in iniziative e processi di trasformazione digitale del settore, Municipia S.p.A. guarda al cambiamento come a un’opportunità per uno sviluppo duraturo. In quest’ottica vanno letti anche i progetti avviati in ambito Mobility, come osserva il presidente Stefano De Capitani: “Pensiamo, ad esempio, alla rete viaria smart che funziona quale scheletro infrastrutturale. A questa sono collegate tecnologie sensoristiche e telematiche capaci di raccogliere ed elaborare le informazioni inerenti la viabilità, lo stato della strada, le condizioni ambientali e di trasmetterle a piattaforme di ulteriore elaborazione per la comunicazione finale, anche per mezzo di app”. E ancora il controllo dello scorrimento veicolare e dell’attraversamento dei pedoni che “viene adattato alla valutazione, mediante intelligenza artificiale, delle necessità di smaltimento dei flussi e/o di passaggio delle persone, garantendo scorrevolezza, sicurezza e diminuzione dell’incidentalità”. Ma si aggiungono anche altri processi innovativi (smart parking, city logist, ecc.), fra cui spicca lo smart sharing, servizio di mobilità e micro-mobilità che completa l’offerta di mezzi e modalità convenienti e sostenibili per i cittadini e visitatori: “Un panorama di interconnessione che percepisce i cittadini come ulteriori ‘sensori’ che forniscono informazioni anche sui propri bisogni, attraverso l’interazione digitale”. La strada da percorrere dunque, come ricorda il presidente di Municipia S.p.A., è “quella della condivisione, non solo delle scelte di governance, ma appunto dei mezzi”.