Francesca Giuliano incanta sul red carpet del Festival di Cannes

Al Festival di Cannes c’è stato spazio anche per Francesca Giuliano, la pin-up anni ‘50 di Avanti un Altro. Invitata in occasione del film Elvis, la giovane ha dichiarato di essersi emozionata per aver potuto  sfilare sul red carpet in mezzo a tante star di fama internazionale. Un sogno che coltivava da tantissimo tempo e che ormai è diventato realtà.
Andare a Cannes è un sogno realizzato. Ho dovuto trattenere le lacrime dall’emozione, anche perché tantissimi fan mi hanno riconosciuto e salutato. Sono certa che mia madre, che purtroppo non c’è più, mi abbia guardata da lassù per tutto il tempo. E’ stata davvero la mia stella”.
Un’ospitata dove ha voluto lanciare anche un importante messaggio di body positive, incentrato sull’accettazione del proprio corpo, che è bello quando è in salute e non eccessivamente magro. Non a caso, in passato, è stata ospite da Barbara D’Urso per sensibilizzare sull’argomento ed ha fatto anche un cortometraggio, Push out, sui disordini alimentari, presentato fuori concorso al Festival del Cinema di Venezia. Anche lì, Francesca si è fatta notare.
“Durante la prima del film Ad Astra, ero sul red carpet con gli interpreti Brad Pitt e Liv Tyler. I fotografi sono impazziti per me e per la mia scollatura prorompente. In tanti, hanno dunque raccontato questa vicenda, sottolineando che la mia bellezza aveva messo in ombra persino le star di Hollywood. Una cosa che, ovviamente, non mi sarei mai aspettata”.
Intanto, nelle prossime settimane, Francesca Giuliano continuerà ad essere tra i protagonisti del “mitologico” salottino Avanti Un Altro! Pure di Sera, la versione prime time del programma condotto da Paolo Bonolis con Luca Laurenti come al pomeriggio . Una partecipazione che potrebbe ripresentarsi nella prossima stagione televisiva.
“Mi auguro di continuare a far parte di Avanti un Altro e di crescere sempre di più. Non smetterò mai di ringraziare Paolo Bonolis, Sonia Bruganelli e la SDL. Sono loro che hanno creato il personaggio della pin-up anni ’50 e mi hanno dato la grande opportunità di entrare nel magico mondo della trasmissione