Denis Ongaro: quell’indissolubile fil rouge con la musica

Denis Ongaro, classe 1995, è un cantante nato e cresciuto nella provincia di Treviso, a Vittorio Veneto, con una grande passione  per la musica e i cantautori italiani. 

Incoraggiato dall’insegnante Paolo Stefan, scopre fin da bambino di avere l’attitudine al canto, muovendo i suoi primi passi nel coro della parrocchia.

Il palesarsi di un vero e proprio fil rouge con la musica, 

assieme all’inclinazione di paroliere, diventano lo stimolo a continuare i suoi studi con Margherita Buschi, ancora oggi al suo fianco per seguirlo e sostenerlo.

 

Il suo primo lavoro discografico risale al 2018 con l’album di sette tracce “Stupisci”, presente su SoundCloud.

Dal 2019 al 2020 compone altri sei singoli:

“Grazia Pia”, “Semplicemente noi”, “Siamo Eroi” feat. Crigolden, “Momenti, “Resta di me” e “L’ultima spiaggia”.  

Dal 2020 in poi comincerà a collezionare diverse collaborazioni, importanti per la sua crescita professionale. Allo stile di scrittura dei testi e all’inconfondibile voce del cantante veneto si unirà l’impronta dei vari artisti, che si alterneranno nei suoi brani.

Nel 2021 pubblica, in ordine di uscita: “Aereoplani”, “Calilla” (anche in versione Edit con la collaborazione del dj Ekesound) e “Mille Pezzi” dove canta con Janax e che ha avuto un grande riscontro di ascolti su Spotify.

Nelle sue canzoni, di un pop congeniale ad una fascia di pubblico eterogeneo, sia per età che per nazionalità, Denis Ongaro parla di amori, di sogni e di quei temi, che, seppur comuni, risultano essenziali per chiunque. Tra le parole e le note riesce a sottolineare l’importanza dei sentimenti e di quanto diano l’imprinting per la crescita, personale e lavorativa, e la spinta, per risollevarsi e rinascere, superando le paure ed accettando i propri difetti.

 

Il 2022 segna l’uscita del nuovo inedito dal titolo “Raggi”, presente dal 3 maggio su piattaforme Spotify e Itunes

“Raggi” è una canzone pop melodica, dal mood spensierato e dai suoni e dagli arrangiamenti intenzionalmente semplici, dove fanno da protagoniste la chitarra e le voci di Denis Ongaro e Fyda.

Le atmosfere e i testi, che ci proiettano in un viaggio verso Miami, fanno sentire il sapore dell’estate, i raggi del sole sulla pelle e la sensazione che, l’importanza di questa esperienza resterà fra i più bei capitoli del libro dei ricordi.

Il messaggio, diretto a più generazioni, evidenzia l’importanza dei momenti sereni, necessari per poter poi rincorrere e affrontare il quotidiano. 

Il brano è stato prodotto da Kontrabandz e mixato e masterizzato da James Cella, mentre la copertina è stata realizzata da Jacopo Rossitto.

 

Ascolta ora “Raggi” su Spotify

Ascolta ora “Raggi” su Youtube

Il 2022 lascia il segno anche per l’inizio dei concerti. 

Denis Ongaro, infatti, ha debuttato nel Teatro di Sarmede a Treviso in una esibizione live il 9 aprile. Si prospetta, quindi, un nuovo percorso per lui, che ci auguriamo possa fargli calcare grandi palchi e regalargli sempre più esperienze dal vivo.

 

A cura di Elisa Iacono

 

PER CONTATTI:

 

YOUTUBE   SPOTIFY   ITUNES   SOUNDCLOUD

INSTAGRAM      FACEBOOK