Un fiato di vento, la nuova opera di Marco Pisano

Il romanzo racconta le vicende vissute da una modesta famiglia, composta da Alfredo e Adelina e dal loro figliolo Faustino, originario lui dell’Ogliastra, lei campidanese. Due caratteri diversi, uno chiuso, l’altra estrosa. Per dieci anni vivono felicemente con progetti e speranze da realizzare, in un piccolo paese contadino, Graselius, non molto lontano da Cagliari. Lei contribuisce anche economicamente, perché oltre ad essere una brava padrona di casa è anche un’ottima sarta e sogna in cuor suo di potersi affermare nel campo della moda.

Alfredo è più pragmatico, lavora presso un’impresa edile. Nel paese i chiacchiericci non mancano. “Non è tempo di fare sfilate” la gente mormorava. Mentre tutto sembra che debba migliorare, in un fiato alcuni fatti gravissimi travolgono la serenità familiare. Alfredo viene accusato di un’azione obbrobriosa; Faustino viene rapito da due malviventi prezzolati e Adele, giovanissima e piena di vita, viene inesorabilmente colpita da un male incurabile. E ciò cambierà per sempre la vita di Alfredo e Faustino.

Marco Pisano, ingegnere e scrittore, vive a Quartu Sant’Elena. Per Nulla die ha pubblicato i romanzi Il testamento e La vita è così.