Superbonus 110%: accordo tra Banca Mps e Aurica per la cessione di circa 100 milioni di crediti fiscali

Banca Monte dei Paschi di Siena e Aurica S.r.l., società nata dall’unione delle sedi Cna di Cremona, Mantova, Pavia, Brescia, Bergamo e Milano e molto attiva nel comparto green energy, hanno sottoscritto un accordo per la cessione di circa 100 milioni di euro di crediti fiscali generati a seguito degli interventi di riqualificazione energetica ricompresi nella normativa del Decreto Rilancio, nell’ambito delle misure sul Superbonus 110%.

Aurica Energia opera in qualità di General Contractor, in grado, cioè, di fornire il pacchetto finito per accedere agli incentivi fiscali per le iniziative di efficientamento energetico. Aurica nasce nel novembre del 2018 per il volere delle Associazioni territoriali che compongono il sistema CNA della Lombardia. Si tratta di una nuova realtà operativa che vuole mettere a sistema i mercati connessi ai vettori energia, ponendosi al servizio dei propri associati. Aurica e la CNA con essa, decidendo la sua costituzione, divengono interpreti della filiera produttiva dell’energia: non solo vendita ma la gestione di una molteplicità di servizi e di offerte agli Associati ed al «mondo esterno» in modo efficace ed inclusivo. Davanti alla nuova sfida della liberalizzazione dei mercati energetici, Aurica vuole essere parte attiva, concreta e competitiva puntando sull’innovazione, sulle opportunità, sulla riqualificazione e sull’efficienza energetica.

Secondo l’accordo stipulato Aurica sarà sostenuta da Banca Mps nello svolgimento dei lavori attraverso una linea di credito rotativa (c.d. revolving) da 4 milioni di euro, strettamente finalizzata al pagamento di fatture legate agli interventi di efficientamento energetico oggetto del Superbonus 110%. La collaborazione permetterà alla società di proseguire nel processo di riqualificazione energetica e di transizione ecologica del patrimonio immobiliare italiano, attraverso la ristrutturazione edilizia degli edifici che non rispondono più agli standard abitativi in termini di risparmio energetico. L’operazione di finanziamento favorirà così il recupero di una parte importante del patrimonio abitativo e un rilancio economico del comparto edile, mantenendo una particolare attenzione agli obiettivi di sostenibilità ambientale.

“Banca Monte dei Paschi di Siena dimostra ancora una volta la volontà di sostenere il rilancio del Paese attraverso il supporto alle imprese del territorio – ha commentato Marco Tiezzi, General Manager Area Territoriale Nord Ovest di Banca Mps -. L’accordo con Aurica conferma la vicinanza della nostra Banca alle aziende in grado di creare valore per la comunità. Con questa operazione intendiamo contribuire alla ripresa economica, puntando alla valorizzazione del patrimonio immobiliare e alla riqualificazione di importanti realtà urbane, con particolare attenzione ai temi della sostenibilità sociale ed ambientale”.

Molto positive le parole del Presidente di Aurica Daniele Parolo: “Aurica è nata a fine del 2018 intorno all’idea di creare un player energetico governato direttamente dalle piccole imprese socie di CNA. I numeri di questa società oggi ci dicono che il sogno sta diventando realtà. Energia elettrica, gas, efficienza energetica degli edifici, sanificazione degli ambienti: siamo attivi in segmenti contigui tutti strategici per il futuro della competitività, dell’impresa e del Paese. Vogliamo crescere e l’accordo con Banca Mps ci fa sentire il peso di una grande responsabilità. Un onere ma soprattutto un grande onore”.

“L’entità dell’accordo in campo ci riempie di slancio verso il futuro”, questo il commento a caldo del Direttore Generale di Aurica, l’ingegner Paolo Cattaneo, che prosegue: “vogliamo essere partner efficienti e qualitativamente rilevanti per Banca Mps. Saremo molto attenti agli elementi di gestione delle operazioni di efficientamento e ai cantieri che metteremo in campo sfruttando il Superbonus 110%. Il nostro auspicio è che la collaborazione possa estendersi anche ad altri segmenti di attività di Aurica.”

La partnership tra Aurica e Banca Mps riempie CNA Lombardia di orgoglio perché ci rende partecipe della grande stagione di rilancio dell’economia del Paese”, queste le prime parole del Presidente CNA Lombardia, Giovanni Bozzini, che prosegue: “attivare una linea di credito così rilevante in materia di efficienza energetica consente a CNA Lombardia di valorizzare nel modo migliore il protagonismo delle micro e piccole imprese nella grande politica di rilancio che il Governo ha incardinato sul sistema dei BONUS fiscali in edilizia”.