Solidarietà. Da 60 anni Citterio a fianco della Fondazione Corti per l’Ospedale Lacor in Uganda

Dopo due anni di mancanza forzata dalla scena degli eventi in presenza, Citterio e Fondazione Corti sono felici di riprendere una collaborazione in supporto dell’Ospedale St. Mary’s Hospital Lacor, più noto come Lacor Hospital, uno dei maggiori ospedali no-profit dell’Africa Equatoriale. Nato nel 1959 come piccolo presidio sanitario, è diventato oggi una delle poche speranze di guarigione e salvezza per centinaia di migliaia di persone ogni anno.

Citterio parteciperà il prossimo 2 ottobre a una giornata dedicata alla solidarietà e alla raccolta di fondi per la struttura africana, all’interno dell’evento che si terrà dal 1° al 3 ottobre presso l’Abbazia Mirasole a Opera, alle porte di Milano.

La collaborazione tra Citterio e Fondazione Corti è iniziata oltre 60 anni fa. «È un’amicizia di lunga data quella che lega il nome Citterio alla Fondazione Corti. Anzi di più: un legame fraterno – Sono le parole di Dominique Corti, presidente della Fondazione Corti – L’impegno di Citterio va oltre il sostegno economico che l’azienda garantisce al Lacor da quando, nel 1961, i miei genitori hanno cominciato a lavorare alla realizzazione del loro sogno: curare i più vulnerabili».

Ed era proprio il 1961, quando il pediatra di Besana Brianza, Piero Corti, riceveva in Uganda il primo cargo aereo dall’Italia con attrezzature e materiale indispensabile a potenziare l’ospedale. Sul quel cargo c’era già la generosità di Citterio.

Un’amicizia, quella tra Piero Corti ed Enrico Citterio, nata sui banchi di scuola: Enrico Citterio, che ha guidato a lungo la nota azienda di salumi era infatti compagno di liceo di Piero e da allora una presenza costante a fianco della Fondazione Corti.

«Sono ormai 60 anni che sosteniamo la preziosa attività della Fondazione Corti in Uganda – dicono dall’azienda – Nei suoi 60 anni di vita, l’ospedale Lacor ha dovuto affrontare quasi 30 anni di guerra e povertà estrema, mentre la sua missione è sempre rimasta quella di offrire cure accessibili a tutti, specialmente ai più bisognosi, soprattutto donne e bambini. La solidarietà e la responsabilità sociale sono tra i valori fondanti della nostra azienda e per questo motivo cerchiamo di fare tutto il possibile per aiutare la Fondazione nel suo straordinario lavoro».

Gran parte del contributo di chi parteciperà all’iniziativa solidale dell’Abbazia Mirasole andrà a sostegno delle attività dell’ospedale, che ogni anno assiste e cura 250 mila pazienti, forma fino a 700 studenti che si avviano a professioni sanitarie e dà lavoro a oltre 700 dipendenti, tutti ugandesi.

In quest’ultimo periodo il Lacor Hospital ha dovuto affrontare le sfide della pandemia in un Paese con grandi fragilità e risorse limitate. Unico ospedale nel Nord Uganda ad avere un importante impianto di produzione e distribuzione dell’ossigeno, si è rivelato un indispensabile baluardo di salute per la popolazione.

«Citterio è da sempre al nostro fianco: ormai da anni ci offre i suoi prodotti e mette a disposizione il suo personale per contribuire ai nostri maggiori eventi – continua Dominique Corti –. Sarà così anche in Abbazia Mirasole nella giornata di sabato 2 ottobre: parte del ristoro che ci consentirà di raccogliere fondi per il Lacor è garantito dalla qualità e dalla bontà dei salumi Citterio. Siamo grati all’azienda che sentiamo molto vicina a noi, sempre presente in un crescendo di disponibilità».

La giornata

L’evento solidale che si terrà dal 1 al 3 ottobre 2021 è una grande festa con attività per adulti e bambini, musica ed esposizioni; nella splendida cornice dell’Abbazia Mirasole di opera, alle porte di Milano, sarà possibile trascorrere un fine settimana all’insegna del gusto e del divertimento.

Sono previsti concerti swing, gospel e rock; la possibilità, anche per i più piccoli, di avvicinarsi per la prima volta allo yoga o di cimentarsi in attività cinofile con il proprio amico a quattro zampe. E ancora: esibizioni di karatè o autodifesa personale, truccabimbi, osservazione delle stelle, pompieropoli, visite guidate dell’Abbazia, esposizioni d’auto d’epoca.

Tra i ristori, sabato 2 ottobre dalle 17.30, speciale degustazione con Salumi Citterio.

La Fondazione Piero e Lucille Corti onlus

Nasce nel 1993 a Milano per volontà dei coniugi Piero Corti e Lucille Teasdale e oggi è il principale sostenitore dellospedale Lacor in Nord Uganda; a guidarla è lunica figlia di Piero e Lucille, Dominique Atim Corti.

La Fondazione, attraverso la ricerca costante di fondi, di beni e di competenze, garantisce un imprescindibile sostegno economico e tecnico che permette allospedale di concentrarsi sulle priorità locali e nel contempo mantenere la continuità dei servizi offerti.

L’attività di Fondazione Corti è possibile solo grazie alla solidarietà e alla generosità dei donatori italiani ed esteri: privati cittadini, famiglie, medici, gruppi di amici, aziende e fondazioni erogative.

www.fondazionecorti.it

Per tutte le informazioni sull’impegno di Citterio per l’ambiente e l’impegno per il sociale www.citterio.it