La campagna “KIKOnosce l’endometriosi?” si conclude con un successo oltre le aspettative

Tempo di bilanci per “KIKOnosce l’endometriosi?”, il progetto sviluppato dal Rotary Club Milano Nord ed R4H (Rotarians4healtH), in collaborazione con KIKO Milano e Ospedale di Niguarda e con il supporto di Gedeon Richter Italia.

Si tratta di un’importante campagna di sensibilizzazione verso una delle malattie femminili più diffuse e meno conosciute del nostro tempo: l’Endometriosi.

L’endometriosi è una malattia che riguarda soprattutto le donne in età fertile (incluse le donne più giovani in età adolescenziale) e che continua ad essere sottovalutata, se si considera che circa il 10% delle donne ne è affetto.

I negozi KIKO di Milano città Metropolitana nei mesi estivi hanno distribuito 45.000 volantini illustrativi sull’Endometriosi, che rimandano all’app per mobile “R4H”, scaricabile gratuitamente dagli store Android e IOS. L’app – pur non sostituendosi al parere del medico – fornisce informazioni approfondite sulla malattia e consente alle donne che ne riconoscono i sintomi anche di prenotare – se lo desiderano – una visita in regime di Sistema Sanitario Nazionale nel Centro Endometriosi dell’Ospedale Niguarda di Milano.

L’iniziativa ha riscosso un successo ben al di là delle aspettative: alla fine di agosto l’app era stata scaricata su circa 1800 telefoni o tablet di altrettante donne che hanno ritenuto interessante approfondire il tema. E i download continuano.

Il centro Endometriosi di Niguarda ha riscontrato un significativo incremento delle richieste di visite per questa patologia.

“E’ la realizzazione di uno dei principali scopi di un’associazione come il Rotary: mettere la professionalità dei propri soci al servizio della comunità – ha dichiarato Riccardo Di Bari, Past President del Rotary Milano Nord e responsabile del progetto. Il Rotary ha saputo coagulare attorno ad un progetto valido delle organizzazioni (Kiko Milano, Niguarda, Gedeon Richter) che sono protagoniste di assoluto rilievo nei propri ambiti di appartenenza. I risultati non potevano mancare. Attendevamo l’1% circa di download dell’app, come è fisiologico nelle iniziative trainate da un volantino; ed invece abbiamo ottenuto quasi un 4%. Siamo soddisfatti e ci piacerebbe replicare il nostro progetto in altre aree del Paese: l’impianto c’è già, basta solo trovare dei partner locali. Qualcuno ci ha già contattato.”

Il cuore del progetto è costituito dall’app di approfondimento sull’endometriosi: contiene informazioni sui sintomi principali, interviste ad esperti ed un questionario da compilare in forma anonima per contribuire ad uno studio internazionale sulla malattia cui partecipa il Niguarda.

L’app è stata concepita e realizzata da R4H – Rotarians4healtH, associazione rotariana senza scopo di lucro che dal 2016 sviluppa iniziative di divulgazione e sensibilizzazione su salute e prevenzione, ma anche su ambiente e sostenibilità.

“I dati ricavati parlano chiaro – dichiara il presidente di R4H Claudio Palerma – e ci dicono sia che i download dell’app sono stati significativi non solo nel periodo in cui la brochure è stata distribuita (come ci si aspettava) ma anche a distanza di tempo dalla chiusura della campagna; se sia i download che gli accessi all’app sono proseguiti, vuol dire che l’iniziativa è riuscita a destare nell’utenza finale un interesse profondo, in grado di andare oltre la fisiologica curiosità iniziale”.

Fondamentale per la riuscita del progetto si è rivelata la capillarità con cui i 30 punti vendita di KIKO di Milano ed Hinterland hanno inserito nella borsa degli acquisti delle proprie clienti il volantino sull’endometriosi sino all’esaurimento della tiratura.

Dichiara Giorgia Dallafior, Marketing Manager e CSR Leader KIKO Milano: “Siamo fieri di essere parte di un’iniziativa che aiuta le donne ad essere meglio informate su temi che riguardano la loro salute, contribuendo anche a renderle consapevoli del supporto medico che possono trovare per affrontare eventuali problemi”.

Il target esclusivamente femminile dei punti vendita ha consentito di limitare al massimo la dispersione del materiale informativo e quindi di ottimizzare il risultato.

L’app per mobile “R4H” è tuttora scaricabile gratuitamente dagli store Android e IOS.