Teatro Palladium: “Staging Garbatella. Storie di un’utopia condivisa”

Giovedì 15 luglio alle ore 21 prende vita nel cortile di uno dei lotti originari del quartiere e adiacente al Teatro, “Staging Garbatella. Storie di un’utopia condivisa”: un appuntamento tra musica e parole attraverso i luoghi, le memorie e le storie di uno dei quartieri più belli di Roma, singolare teatro di sperimentazione sociale e culturale di impronta popolare, favorito dai suoi caratteri architettonici e urbani in cui la dimensione individuale e comunitaria si intreccia in forme estremamente caratteristiche, a partire dall’utopia della garden city.

“Quest’anno, dopo i tanti mesi di sospensione delle attività, ci è sembrato giusto chiudere la stagione del Teatro Palladium all’esterno, in uno dei luoghi più significativi della Garbatella. Anche perché uno dei nostri obiettivi principali è quello di portare le nostre proposte culturali, artistiche e formative oltre le mura accademiche e consolidare così il rapporto tra università e territoriodichiara Luca Aversano, Presidente della Fondazione Roma Tre Teatro Palladium.

La serata sarà animata da performer e musicisti, studenti del DAMS dell’Università Roma Tre: il soprano Hera Guglielmo accompagnata al pianoforte da Doriana Masucci; Chiara Ferlito e Luca Guido interpretano le letture tratte da testi di Victor Cavallo e Pier Paolo Pasolini; Claudio D’Aguanno dell’Archivio storico Garbatella, sarà la memoria storica del quartiere per una sera.

L’appuntamento sarà inoltre l’occasione per raccontare alcune delle iniziative svolte sul territorio dal Laboratorio didattico Garbatella 20/20, curato dalle docenti Francesca Romana Stabile e Paola Porretta, a cui hanno partecipato più di 100 studenti del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre in occasione del centenario del quartiere.

“Siamo molto emozionate nel presentare il nostro contributo, pensato per celebrare i 100 anni della fondazione di un quartiere tra i più rappresentativi per l’architettura romana degli anni Venti e che, grazie alla varietà delle sue architetture e dei suoi spazi aperti collettivi, è diventato parte integrante del patrimonio della città” afferma Francesca Romana Stabile, curatrice del laboratorio.

Un patrimonio che, grazie al contributo di tutti gli operatori culturali coinvolti, verrà celebrato ancora una volta con l’obiettivo di preservarne la sua bellezza nel tempo. “Staging Garbatella. Storie di un’utopia condivisa” è promosso dalla Fondazione Roma Tre Teatro Palladium in collaborazione con il DAMS e il Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre, con Ater Roma e con il Municipio VIII di Roma Capitale.