Paternò: grande successo per la Festa della Musica

Si è tenuta lo scorso 21 giugno, presso il cortile interno di Palazzo Alessi a Paternò, la “Festa della Musica”. L’evento è stato organizzato dall’Associazione “Musica&Movimento” con la collaborazione della Pro Loco di Paternò e con il patrocinio della Commissione Europea, del MIC, della SIAE, dell’AIPFM, dell’ARS e del Comune di Paternò.

«Siamo riusciti – ha dichiarato Gianluca Cozzetto, presidente dell’associazione “Musica&Movimento”, – a fare questa Festa della Musica in presenza. Ce l’abbiamo fatta anche se è stata dura riprendere dopo questo periodo di pandemia. Abbiamo, a tal proposito, voluto ringraziare in modo particolare i tecnici perché, dopo tutto questo tempo segnato dal covid, hanno finalmente ripreso a lavorare».

Il programma dell’evento ha visto la partecipazione di ben 20 esibizioni tra solisti e gruppi. «Abbiamo iniziato – continua Gianluca Cozzetto – con la musica classica passando poi a quella leggera, spaziando all’hip hop, al trap e al rock. Naturalmente non potevano mancare dei momenti di tributo al grande Franco Battiato, scomparso lo scorso 18 maggio. Con il nostro staff organizzativo abbiamo voluto organizzare questa Festa della Musica a Paternò e tramite le varie esibizioni abbiamo cercato di sostenere in particolare i nostri concittadini. Cerchiamo di mettere molta Paternò nei nostri eventi culturali. Tra gli artisti che si sono esibiti menzioniamo Maurizio Musumeci, in arte Dinastia, Andrea Dell’Arpa, i Dyagha Rock e molti altri ancora. Gli artisti questa sera non hanno portato solo musica “cover band”, ma anche della musica propria, scritta di proprio pugno, in alcuni casi anche inedita. Qualche artista ha portato della musica prodotta grazie all’associazione di promozione culturale “Musica&Movimento”».

La manifestazione si è svolta all’interno del cortile di Palazzo Alessi per cercare di mantenere quelle ormai consuete norme di prevenzione covid. «Anche se adesso ci troviamo in zona bianca – continua Cozzetto – abbiamo attivato i parametri anti-covid, quindi tutta la serie di accorgimenti per garantire la sicurezza dei presenti come il rilevamento della temperatura, la sanificazione dei microfoni degli artisti e il distanziamento sociale. Ovviamente la zona bianca non è un “liberi tutti”, ancora il covid c’è e, anche se la situazione è molto diversa rispetto ai mesi passati, non dobbiamo abbassare la guardia».

Prima di concludere Gianluca Cozzetto ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno permesso la realizzazione dell’evento: «Penso che questo evento sia andato bene, e voglio ringraziare per questo motivo l’ARS, l’onorevole Galvagno, il sindaco di Paternò Nino Naso, il Presidente del Consiglio e tutta l’Amministrazione Comunale, la Pro Loco che mi concede ogni anno l’onore di organizzare questo evento, tutti i media sponsor che ci supportano e ci sostengono, tutti i ragazzi che sono venuti a suonare, tutti coloro che sono venuti a vedere lo spettacolo e tutti coloro che ci hanno seguito in streaming».