Intervista a Gabry Marco, fuori con il nuovo singolo “Ho scelto te”

Il brano “Ho scelto te” è nato da un’idea di Gabry Marco in collaborazione con Philippe Leon, mentre le musiche sono state scritte ed arrangiate da Luca Rustici e Gianni Testa.

Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

La canzone si presenta come un brano “teen pop” molto dolce, in chiave romantica, unendo i suoni moderni a quelli più classicheggianti dell’orchestra. Descrive un’emozione vissuta in prima persona da Gabry Marco e racconta la fragilità di un amore complicato, vittima delle distrazioni continue. Descrive la difficoltà nel trovare la persona giusta al proprio fianco che sappia sempre darti supporto ed essere presente, soprattutto nei momenti più difficili.

Ci spiega Gabry Marco: “Dopo tante delusioni d’amore, finalmente sembra essere arrivata la ragazza giusta, ma hai paura di fidarti, non ci riesci e dopo tanti tentennamenti, ti convinci che sia lei e ti butti in questo mare, scoprendo che anche lei ha vissuto un passato simile al tuo. Queste due anime fragili, si ritrovano insieme formando un’unica identità che tutti chiamano amore. Questo amore è stato cercato da parecchio tempo, e può essere paragonato alla scrittura di una canzone; questa canzone: non l’ho mai scritta finché non sei arrivata te, sei la canzone che da tempo volevo scrivere, ma non ci riuscivo”.

INTERVISTA:
Cosa rappresenta per te la musica?

La musica per me rappresenta un modo di trasmettere ciò che solo con le parole non riesco a fare,la musica è uno sfogo emotivo, un modo per distaccarsi dalla realtà.

Raccontaci com’è nato il tuo ultimo progetto discografico.

Il mio ultimo progetto discografico è nato in collaborazione con Joseba Publishing circa un anno e mezzo fa, abbiamo lavorato ad alcuni inediti, uno è già stato pubblicato, molto presto usciranno nuove canzoni.

Quali artisti-personaggi ti hanno cambiato la vita? (Anche non esclusivamente legati al mondo musicale)

Non c’è nessun artista/personaggio che mi ha influenzato così tanto da cambiarmi la vita

Quale ruolo riveste la musica nella società?

La musica ha un ruolo fondamentale, in ogni cosa, posto, tempo c’è musica, è un elemento che non manca mai.

Come può sopravvivere la musica in tempi di Covid?

La musica sopravvive ai tempi del covid, l’unica cosa che non si può fare sono i live ma per il resto credo che sia un periodo forte per la musica in quanto con l’utilizzo di internet puoi raggiungere pubblico in tutto il mondo senza spostarti da casa, in più con la scusa delle restrizioni, la gente ha più tempo per stare sui social; quindi contrariamente da ciò che dicono tutti, credo sia un buon periodo per la musica.

Dove ti vedi tra 10 anni?

Chi lo sa, spero di aver raggiunto tutti gli obbiettivi che mi sono prestabilito.


Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui