Intervista al giovane cantautore LUCA URBINATI, in radio con il singolo “Netflix”

Hai mai sentito parlare di “Netflix and Chill”? In un primo periodo questo modo di dire indicava la possibilità di passare una serata in compagnia della propria dolce metà ed aveva un’accezione totalmente romantica. Con il passare del tempo si è passati ad un significato più spinto e “Netflix and Chill” ha iniziato ad indicare una notte di divertimenti erotici con il proprio partner con il sottofondo della piattaforma di streaming che continua a scorrere.

È di questo che parla NETFLIX, il nuovo singolo di Luca Urbinati, in uscita venerdì 29 gennaio 2021 per l’etichetta riminese Yourvoice Records.

NETFLIX, scritto da Luca Urbinati, ha come protagonista un ragazzo che è talmente legato alla sua precedente relazione che anche quando si trova con una nuova ragazza sotto le coperte a guardare un film, lo guarda davvero, e non vuole fare altro.

Dichiara Luca Urbinati: “Netflix non è solo una piattaforma di streaming, è uno stile di vita. Ormai i ragazzi lo usano per accompagnarsi nelle serate di coppia. Lo chiamano Netflix and Chill ed è un eufemismo che indica con più eleganza un’attività sessuale nascosta dietro alla scusa di vedere un film”.

Biografia

Luca Urbinati, riminese classe ’94, è un cantautore che scrive e compone le sue canzoni accompagnandosi con la chitarra da ormai dieci anni.

A Natale 2018 esce il singolo “Un Natale vegano” che spopolare su Facebook: 250.000 views in soltanto qualche giorno.

A giugno dell’anno successivo pubblica “Le rotonde di Rimini”, un tormentone estivo e simpatico che subito coinvolge buona parte degli abitanti della città, tanto che dopo qualche giorno dalla pubblicazione, con circa 50.000 views riminesi su YouTube, viene contattato per cantare alla Molo Street Parade, un evento che ogni anno raduna tantissimi turisti e non al porto di Rimini. Alle 22 tutte le barche hanno suonato la sua canzone mentre lui cantava sulla barca centrale, con 200.000 persone stimate tra il pubblico dell’evento.

La canzone è stata poi presentata in vari eventi, suonata nei chiringuiti, al pubbliphono ed infine finalmente anche in radio dove è entrata in classifica tra gli emergenti italiani. Ciò ha permesso di chiudere l’estate con 150 mila ascolti online.

Nel 2019 pubblica “A-Mare”, una canzone interpretata con circa 20 artisti riminesi. Si tratta di una canzone “ecologista”, che parla del problema della plastica in mare e della assoluta importanza di cambiare le abitudini che potrebbero uccidere il pianeta.

INTERVISTA:

Ciao Luca, parlaci un po’ di te.. chi sei, da dove vieni e perché fai musica.

Mi chiamo Luca Urbinati, nella musica Lux, vengo da Rimini e faccio musica per descrivere le cose dal mio punto di vista e coinvolgere chi si rispecchia nelle mie situazioni. Cerco gente come me.

Qual è l’ultimo progetto che hai pubblicato e di cosa parla?

Netflix parla di un ragazzo uscito da una storia d’amore, che però ancora pensa alla sua ex. Questo ragazzo dopo del tempo si trova con una nuova ragazza sul divano a “guardare” Netflix, ma è ancora così preso dalla sua storia precedente che preferisce davvero guardare il film, invece che fare altro. Ha solo bisogno di compagnia.

Quali sono gli artisti a cui ti ispiri.

Sono molti, perché non seguo qualcuno in particolare, ascolto e sviluppo un mio stile ed un mio carattere musicale. Se dovessi parlare di musicisti che apprezzo attualmente, sicuramente nominerei i Pinguini Tattici Nucleari, Lo Stato Sociale, Fedez, BTS, Rovazzi, ma anche artisti meno famosi come Rovere e Alpha.

Con chi ti piacerebbe collaborare?

ROVAZZI! Mi piacerebbe tantissimo fare una canzone estiva con Fabio. Diteglielo anche voi per favore! Ho già la demo pronta 🙂

Progetti futuri?

Beh… La canzone estiva con Rovazzi di cui parlavo prima!! A parte questo particolare sogno nel cassetto, sto lavorando al brano estivo che uscirà nei prossimi mesi ed al CD che lo accompagnerà ed in cui stanno partecipando dei musicisti fantastici.