“Segrate”, il nuovo video del cantautore lombardo Mike Orange, già finalista di Sanremo Rock 2020

E’ disponibile su YouTube “Segrate” (MPC Records), il nuovo video del cantautore lombardo Mike Orange, già finalista di Sanremo Rock 2020 e del Festival di San Nolo 2019.  Il brano, primo estratto dall’EP di prossima pubblicazione “Arancio”, racconta, attraverso la poetica similitudine con palazzi e strade in continua costruzione nel comune della città metropolitana milanese, la voglia di ribellarsi a soprusi e “disastri”, a volte con gesti eclatanti.

Fuori da Segrate c’è una cava grande

in mezzo a delle case dove non abita nessuno

Ci costruiranno un altro palazzone di 6 piani

sarà bello avrà anche le finestre grandi

Il testo di “Segrate”, partendo da una storia di provincia, si sviluppa fino a diventare messaggio di problematiche universali, con la tipica poetica dal cantautorato italiano, in grado di alleggerire i temi più pesanti catturando il cuore dell’ascoltatore. Sonorità di derivazione rock si lasciano ammorbidire dal più spensierato pop e dalla freschezza dell’indie nostrano.

Salirò su quel pilone

faccio la rivoluzione così in alto per toccare il cielo

Lancerò una bomba di coriandoli

scoppia in testa a chi la guerra la vuole davvero

“Segrate” è stata scritta da Michele Arancio (Mike Orange). Preproduzione a cura di Francesco Matano presso Musica per il Cervello di Caravaggio (BG). Registrazione e mixaggio a cura di Fabio Intraina presso il Trai Studio di Inzago (MI). Master a cura di Ric Zambly presso il Trai Studio di Inzago (MI). Cover art a cura di Giorgio Barbieri. Foto promozionali a cura di Federica Roselli. Hanno suonato: Mike Orange (voce), Giangiorgio Giallo (batteria), Simone Mazzola (basso), Alberto Ubbiali (chitarre elettriche e soliste), Dario Sorano (tastiere).

Mike Orange è il nome d’arte di Michele Arancio, le cui radici affondano nel punk rock, per ascolti e esperienze musicali. E’ stato infatti il frontman di Subgruppo Devasto fino al suo scioglimento, nel 2010, ed è il cantante e chitarrista dei SOCS, power trio bergamasco ancora in attività, con cui ha avuto l’opportunità di calcare importanti palchi e di girare in tour per l’Italia. Mike Orange arriva dalla provincia di Milano, precisamente nella zona est, nella zona di confine tra Milano e Bergamo. E’ per questo motivo che la sua vita musicale si è svolta principalmente nella bergamasca. Il progetto nasce nell’autunno 2018 per dare voce a una sensibilità diversa, nella direzione di atmosfere più pop, raccolte, con testi che spaziano da racconti di vita personale a riflessioni più o meno profonde sulla vita, sulle relazioni e sui rapporti tra le persone. L’atmosfera che ne risulta è quella di un pop rock fresco, con pochi fronzoli, con testi che cercano di cogliere il senso del proprio mondo nei piccoli gesti quotidiani e in storie che apparentemente appartengono alla biografia dell’autore, ma che all’occorrenza possono anche toccare sentimenti universali. Durante il primo periodo del progetto si esibisce da solo in acustico, con il solo ausilio della sua chitarra acustica. In breve tempo però è necessario costruire una band che accompagni l’artista nelle esibizioni live e progressivamente si aggregano al progetto Giangiorgio Giallo alla batteria, Simone Mazzola al basso, Alberto Ubbiali alla chitarra e Dario Sorano alle tastiere. La formazione esordisce nel settembre 2019 e realizza una decina di concerti, prevalentemente su palchi locali, senza dimenticare l’esibizione a Sanremo Rock di settembre 2020. Il primo singolo a nome Mike Orange è “Parigi, Berlino ritorno”, brano che gli permette di essere selezionato per l’edizione 2019 del Festival di San Nolo e che ha ricevuto ottime recensioni. Dopo i buoni risultati d’ascolto, viene realizzato un video del brano nel dicembre 2019. Nel settembre 2020 Mike Orange partecipa alle finale nazionali di Sanremo Rock presso il Teatro Ariston di Sanremo, dove il progetto è stato selezionato tra circa 10000 partecipanti. E’ invece di gennaio 2021 l’uscita del singolo #15agosto, realizzato completamente nell’home studio di Mike Orange durante il periodo del primo lockdown tra marzo e aprile 2020 e presente anche nella compilation del collettivo artistico Bergamo Underground per raccogliere donazioni per l’ospedale di Bergamo “Papa Giovanni XXIII”. Da febbraio 2020 sono cominciati i lavori per l’EP “Arancio” con una preproduzione realizzata presso gli studi di Musica per il cervello di Caravaggio (BG) da Francesco Matano. I lavori sono proseguiti tra la fine di febbraio e il mese di settembre presso il Trai Studio di Inzago, con il prezioso aiuto di Fabio Intraina, che ha realizzato le registrazioni e il mixaggio, e di Ric Zambly, che ne ha realizzato il master. L’iniziale uscita, prevista per maggio 2020 è stata posticipata a febbraio 2021 a causa della pandemia, con edizioni musicali e distribuzione digitale a cura di MPC (Musica per il Cervello), nuova etichetta con sede a Caravaggio (BG) che lavora con artisti locali e nazionali, come Riky Anelli, Arpioni e Massimo Priviero. Il 29 gennaio 2021 esce il singolo “Segrate”, primo estratto da “Arancio”.

 Contatti e social:

FB: https://www.facebook.com/mikeorangeita/

IG: https://www.instagram.com/mikeorange85/

YT: https://www.youtube.com/channel/UCH5WGITclMXEAwnAhohWrpw

Spotify: https://open.spotify.com/artist/6BqJWSPvWrgblkRSP9pK2G?si=nda1pqxBSxGS3LuRztLDrg