Marchetti Tech chiude il 2020 in positivo grazie agli applicativi al graphene

Nonostante la grave crisi economica causata dalla pandemia covid-19 il 2020 per la Marchetti Tech ha rappresentato un grande successo con il lancio di diversi prodotti al graphene che hanno portato ad un bilancio sorprendentemente più che positivo.

Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

La Marchetti Tech Srl ha attraversato profondi rinnovamenti nel 2020 riuscendo ad essere una delle aziende protagoniste del mercato, nonostante l’emergenza covid-19 che ha colpito il nostro paese è riuscita a far crescere le richieste presentando prodotti profondamente innovativi puntando sul graphene. Sono state presentate infatti dopo anni di test e sviluppi in laboratorio le prime vernici, con annesso tenditore al graphene che puntano a rivoluzione positivamente rispettivamente i mercati delle vernici e della pietra.

Il CEO di Marchetti Tech Srl Joseph Anthony Miceli commenta così i successi industriali del 2020: “È stato un anno terribile a causa della pandemia, esprimo cordoglio per quanti hanno perso i loro cari. Per la Marchetti Tech invece è stato un anno memorabile, siamo all’alba di un nuovo progetto industriale che ci vede impegnati in tanti fronti. Siamo partiti con la produzione degli applicativi al Graphene con delle vernici anticorrosive che stanno suscitando tanto interesse da vari settori industriali. Anche durante il 2020 non potevamo indietreggiare nella nostra ricerca e sviluppo, con molto orgoglio da parte dei nostri tecnici siamo riusciti a presentare al nostro pubblico le vernici al graphene base d’acqua. Questa è una vera svolta nel nostro settore”.

Tutto il 2020 è stato segnato da successi dal punto di vista dell’organizzazione per la Marchetti Tech: “Abbiamo aperto i nostri uffici di Milano, con ampie sale riunioni e comodo parcheggio vicino l’aeroporto di Linate e abbiamo aperto anche  un ingrosso in Italia a Sant’Ambrogio della Valpolicella vicino la Stazione Ferroviaria di Domegliara. Abbiamo confermato la nostra presenza sulla piattaforma Amazon, che nei prossimi mesi vedrà la nostra presenza sui maggiori mercati internazionali, anche extra europei. In tutto questo abbiamo anche tenuto aperto il nostro ufficio di Londra garantendo l’operatività anche durante i periodi di chiusura imposti dal governo, il tutto sempre rispettando le normative dettate dall’emergenza”.

Un risultato raggiunto grazie ai primi applicativi al graphene presentati nelle fiere digitali e subito accolti con grande entusiasmo dal mercato: “Abbiamo quattro cataloghi: una linea industriale, una linea professionale, una linea con gli applicativi al graphene e un catalogo easy spray con delle bombolette. Riusciamo a coprire richieste che arrivano da vari settori del mondo industriale, in particolare dei combustibili, poi per verniciare i tubi che vengono usati nella nautica. La parte più importante arriva però da aziende che lavorano nel rivestimento degli impianti industriali per combattere la corrosione, ci ha stupito anche una richiesta dal mondo del restauro delle auto d’epoca, dall’architettura, la nautica, il packaging e tutti quei materiali che noi definiamo high-performance material”

La Marchetti Tech nel 2021 punta dunque a continuare la fase di sviluppo del graphene nei laboratori e anche sulle piste automobilistiche, con la partnership del Campionato Italiano Sport Prototpi per cui fornirà la meccanica verniciata al graphene. L’ennesima dimostrazione di un’azienda di eccellenza italiana che guarda con ottimismo al futuro nonostante tutto.


Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui