Siglata convenzione tra Modena Rugby 1965 e Ospedale Accreditato Casa di Cura Fogliani

Sarà garantita l’assistenza sanitaria all’intero staff, giocatori, allenatori, preparatori atletici della Società sportiva. Il dottor Emanuele Tripoli sarà il medico sociale.

Siglata nei giorni scorsi una convenzione tra Modena Rugby 1965 e l’Ospedale Privato Accreditato Casa di Cura Fogliani di Modena. L’accordo punta a rafforzare ulteriormente l’assistenza fornita in ambito sanitario all’intero staff della società sportiva di Via Collegarola e interessa non solo i giocatori di tutte le categorie, gli allenatori e i preparatori atletici, ma anche i loro familiari. Determinante per l’attivazione della collaborazione la volontà della Società sportiva di offrire servizi di qualità forniti da professionisti esperti, inseriti all’interno di una struttura moderna dotata di ambulatori e attrezzature diagnostiche all’avanguardia. A ciò si aggiunge la grande passione per la palla ovale del dottor Emanuele Tripoli, apprezzato ortopedico che visita ed opera all’interno della casa di cura modenese di via Giardini e che ricopre anche il ruolo di medico sociale del Modena Rugby. L’accordo riguarda il rilascio della certificazione per l’idoneità sportiva, l’esecuzione di visite cardiologiche, fisiatriche, ortopediche, prestazioni di fisioterapia e rieducazione funzionale e motoria, oltre ad esami di radiologia diagnostica per immagini.

Potenzialmente la convenzione interesserà gli oltre 500 tesserati del Modena Rugby 1965, 16 squadre, dal minirugby alla prima squadra, e uno staff tecnico composto da una trentina di persone, tra allenatori ed educatori.

“È per noi motivo di soddisfazione aver iniziato un rapporto di collaborazione con Casa di Cura Fogliani, in primo luogo per la completezza e la riconosciuta qualità della struttura. Il nostro desiderio è sempre stato quello di fornire ai nostri tesserati l’opportunità di avvalersi di una tutela sanitaria di prim’ordine e con questo accordo garantiamo ai nostri ragazzi qualità e rapidità nella diagnostica e nel trattamento degli infortuni, oltre all’accesso per loro e le loro famiglie alle diverse specialità mediche presenti nel programma di Casa di Cura Fogliani” ha sottolineato Enrico Freddi, presidente del Modena Rugby 1965.

Soddisfazione che esprime anche la direzione della storica Casa di Cura di Modena attraverso le parole del dottor Angelo Rosi, direttore sanitario dell’Ospedale Privato Accreditato Casa di Cura Fogliani: “L’accordo è per noi uno stimolo importante e ci consente di rafforzare ulteriormente il consolidato e profondo legame con il territorio modenese dove siamo nati ottant’anni fa. Essere a fianco di una società che oltre a vantare ottimi risultati sportivi  dedica tanta attenzione alla formazione e alla crescita dei più giovani si sposa perfettamente con i nostri valori e con le nostre competenze cliniche.”