Il Ferrara Film Festival rivela la prima ondata dei film selezionati per la 5º edizione

Prime mondiali, europee e italiane. Altre possibili premiere annunciate a fine Febbraio.

Ferrara, 12 Febbraio 2020 – Susan Sarandon, John Travolta, Morgan Freeman, Ed Harris, Samuel L. Jackson, Justin Long, Kevin Sorbo (noto attore della serie TV “Hercules”), Peter Green (l’antagonista di Jim Carrey in “The Mask”), Reed Birney (“House of Cards”). Questi alcuni nomi internazionali tra i protagonisti delle 37 pellicole selezionate al Ferrara Film Festival 2020. Non mancano nomi noti italiani tra cui: Alessandro Haber, a cui verrà personalmente assegnato il premio alla Carriera italiana, Paola Turci, Massimo Bonetti, Alice Pagani (protagonista della celebre serie di Netflix “Baby”) e Denny Mendez (la prima Miss Italia di colore).

L’evento cinematografico di punta della città estense ha svelato la lista completa dei film “in concorso” e “fuori concorso”, che include prime mondiali, prime europee e italiane. Tutti i film sono anteprime assolute non ancora distribuite in Italia e provengono da 3 continenti: ben 17 premiere dall’Italia, 11 dagli USA, seguite da Cina, Gran Bretagna, Spagna, Germania, Corea del Sud e Repubblica Dominicana. Il programma completo di tutti i film ed eventi verrà divulgato questo il 24 Febbraio, assieme a possibili altre grandi premiere a sorpresa. Il Ferrara Film Festival si svolgerà dal 28 Marzo al 5 Aprile 2020 e, giunti ormai alla quinta edizione, mostrerà al proprio pubblico di quanto è cresciuto in soli cinque anni.

“Con questa selezione di film straordinari, quest’anno abbiamo superato noi stessi – dichiara il Direttore Maximilian Law dal suo ufficio a Los Angeles – grazie soprattutto al grandissimo interesse che il Ferrara Film Festival continua a suscitare a registi, produttori, piccole società di distribuzione e grandi major da tutto il mondo. Sono molto fiero inoltre della varietà e importanza dei temi trattati nei film selezionati: inclusione raziale, LGBT, sostenibilità ambientale, salute… senza tralasciare anche il cinema spettacolare di grande intrattenimento, il grande supporto alle produzioni locali dell’Emilia-Romagna e i temi umanitari della categoria UNICEF.”

C’è molto da assaporare nel ricchissimo programma dei film, che oltre a coprire una vastissima gamma di generi e stili, sta trasformando questo giovane festival in un evento di altissimo interesse non solo nazionale, vedi la partnership esclusiva con ITALO, ma anche a livello globale.

Tra gli “highlights” dei film in concorso segnaliamo la Premiere di Apertura The Poison Rose con un cast di superstar che comprende John Travolta, Morgan Freeman, Brendan Fraser (“La Mummia”) e Famke Janssen (“X Men); Era Mio Figlio, con Ed Harris, Samuel L. Jackson e Christopher Plummer; Safe Spaces direttamente dal Tribeca Film Festival con Justin Long (“Die Hard 4”); poi il nuovo documentario sull’influenza negativa dei social media American Mirror con Susan Sarandon; il nuovo Mad Max made in China Escort Vehicle 36, blockbuster asiatico ad alta tensione; il toccante documentario Il Mio Nome è Alzheimer prodotto dai giornalisti Mediaset Rafaella Regoli e Antonello Sette; le produzioni RAI Cinema Se Un Giorno Tornerai e Insane Love.

Nulla toglie a tutti gli altri film selezionati, produzioni cinematografiche di altrettanto livello professionale e prestigio. Il line-up completo è già disponibile su www.ferrarafilmfestival.com

Il programma dei film, per quanto già molto ricco, non è altro che la punta dell’iceberg di un programma che includerà eventi a tema e di beneficenza, incontri con i professionisti del cinema da tutto il mondo e party serali che lasceranno il segno. L’appuntamento è quindi rinnovato nella Città di Ferrara, patrimonio mondiale dell’UNESCO, partendo quindi dal 28 Marzo, per poi concludere il tour de force con la cerimonia di premiazione dei “Golden Dragon” che si terrà Domenica 5 Aprile.

Premio alla Carriera ad Alessandro Haber in occasione della 5° edizione del Ferrara Film Festival.

Il Ferrara Film Festival, giunto alla sua quinta edizione, si rilancia grazie a molte novità e a un programma ricco di iniziative, puntando a crescere e ad affermarsi come evento di sempre maggior rilievo all’interno del panorama del cinema italiano e non solo.

Il primo appuntamento ufficiale della nuova edizione riguarda l’assegnazione del Premio alla Carriera, categoria Italia, ad Alessandro Haber, uno degli attori più conosciuti e amati dal pubblico. La premiazione si svolgerà sabato 21 marzo a Ferrara, all’interno di un evento pre-festival che vedrà la partecipazione di altri personaggi del cinema nazionale.

“Alessandro Haber è un professionista ammirevole sia in campo cinematografico che teatrale; la cosa meravigliosa è che tuttora mantiene una carica di vitalità positiva, in linea con l’energia del nostro Festival. La carriera di Alessandro, ne sono certo, andrà avanti ancora molto a lungo, personalmente sono davvero orgoglioso di potergli assegnare il primo riconoscimento della nostra quinta edizione del Festival” ha dichiarato Maximilian Law, direttore del Ferrara Film Festival.

Alessandro Haber ha interpretato oltre cento film, nell’arco di una carriera, iniziata alla fine degli anni ’60, che lo ha visto protagonista o coprotagonista in pellicole dirette dai più grandi registi italiani: Bernardo Bertolucci, Pier Paolo Pasolini, Mario Monicelli, Pupi Avati, Marco Bellocchio, Leonardo Pieraccioni, Nanni Moretti, Gabriele Salvatores, Giuseppe Tornatore, solo per citarne alcuni.

La 5° edizione del Ferrara Film Festival si svolgerà dal 28 Marzo al 5 Aprile 2020. Il taglio del nastro coinciderà con la consueta Premiere di apertura mentre l’evento conclusivo sarà rappresentato dalla Cerimonia di premiazione dei Golden Dragon Awards.

Grande attesa per la 5° edizione del Ferrara Film Festival In programma a Ferrara dal 28 marzo al 5 aprile 2020

Un evento prestigioso, dal respiro internazionale, dedicato al grande cinema. Uno dei festival cinematografici in più rapida crescita al mondo, organizzato a Ferrara, città patrimonio dell’UNESCO, uno dei luoghi più romantici e affascinanti dell’Emilia Romagna, in cui enogastronomia, storia, arte e natura si intrecciano in una splendida cornice rinascimentale per sorprendere i viaggiatori del gusto e gli appassionati di cinema. Il Ferrara Film Festival è nato nel 2016 come ponte culturale ed economico tra gli Stati Uniti e Italia, diventando il primo festival di Cinema su territorio italiano organizzato direttamente da Los Angeles, dove è ubicata la sua sede artistica. Questa caratteristica, dettata dalla pluriennale esperienza imprenditoriale hollywoodiana degli organizzatori, rende questo evento un appuntamento innovativo e unico nel suo genere. Tuttavia, con quattro edizioni alle spalle, il festival si sta trasformando sempre più in un evento globale, con un occhio di riguardo verso tutte le cinematografie del mondo.

Protagonisti della kermesse saranno: un film “Fuori Concorso” cioè una premiere di apertura festival, 38 film selezionati “In Concorso” suddivisi in lungometraggi e cortometraggi prodotti negli Stati Uniti e nel resto del mondo, film documentari prodotti da tutto il mondo, film realizzati in collaborazione con UNICEF dedicati a temi sensibili sui minori, film prodotti nella Regione Emilia Romagna e film che trattano argomenti sensibili sull’ambiente e sul Pianeta Terra.

Non mancheranno ospiti d’eccezione come attori italiani e internazionali, produttori e registi dei film in concorso, stampa e critici cinematografici.

Il Ferrara Film Festival si avvale di prestigiosi collaboratori come il Comune di Ferrara, ASCOM, UNICEF Italia, ITALO e molti altri. Risultato di un importante legame con il territorio e con la città di Ferrara è la partnership con il Principe Giovanni Alliata di Montereale e il suo Archivio Vittorio Cini. Il Ferrara Film Festival è una competizione cinematografica globale che include numerosi eventi collaterali di cinema, spettacoli di intrattenimento e che si conclude con la Cerimonia dei Golden Dragon Awards.

Il Festival inoltre si prende cura anche di molti temi sociali grazie a delle partnership esclusive con UNICEF e ITALO con l’ideazione di due premi speciali e di due categorie di film incentrati su temi importanti (“Young UNICEF”, sul tema umanitario, e “FFF Earth”, sul tema dell’Ambiente); così come realizza le proiezioni di alcuni film in concorso al Polo Ospedaliero di Ferrara, per i pazienti che sono impossibilitati a muoversi, e al Carcere di Ferrara.

Una delle novità più importanti della quinta edizione è infatti rappresentata dalla prestigiosa collaborazione tra FFF e Italo Treno. Una partnership nata grazie ad una mission comune, quella della sostenibilità ambientale e dell’impegno per la salvaguardia del pianeta. Da quest’anno i clienti e gli abbonati di Italo Treno avranno uno sconto del 20% sui biglietti del Ferrara Film Festival.

“Sono particolarmente fiero di questa nuova e importante collaborazione con un’azienda di prestigio come Italo – dichiara il Direttore del Festival Maximilian Law – anche perché le nostre realtà, benché differenti, sono impegnate su interessi diffusi che coinvolgono l’intera collettività, come appunto la tutela dell’ambiente”.

Nel 2016 le presenze di pubblico sono state 2500, nel 2017 erano 5000, nel 2018 sono state 7800 e nel 2019 hanno sfiorato le 10.000 presenze e superato 50.000 followers sui social media. Il Ferrara Film Festival, in sole 4 edizioni, ha proiettato film in concorso con le maggiori star del Cinema Italiane e internazionali. Ashley Judd, Alec Baldwin, Charlie Sheen, James Franco, John Travolta, Sharon Stone, Ed Harris, Wesley Snipes, Michele & Violante Placido, Primo Reggiani, Maria Bello, Noomi Rapace, Maria Bello, Tom Wilkinson… solo per citarne alcuni.

#FFFEXPERIENCE è il modo originale del Festival di armonizzare premiere sul grande schermo con feste ed eventi a tema cinematografico in maniera così coinvolgente da sentirsi parte della magia del Cinema. Il Ferrara Film Festival si differenzia da tutti gli altri perché elimina le barriere tra pubblico e red carpet, pur mantenendo l’esclusività e il glamour. Tutto questo circondati dalla meravigliosa città di Ferrara in cui si possono visitare monumenti mozzafiato e assaporare il miglior cibo italiano.

Il primo appuntamento ufficiale della nuova edizione riguarda l’assegnazione del Premio alla Carriera, categoria Italia, ad Alessandro Haber, uno degli attori più conosciuti e amati dal pubblico. La premiazione si svolgerà sabato 21 marzo a Ferrara, all’interno di un evento pre-festival che vedrà la partecipazione di altri personaggi del cinema nazionale. Ferrara Film Festival e Italo: una partnership tra cinema e ambiente

Dal 28 marzo al 5 aprile 2020 si terrà la 5° edizione del Ferrara Film Festival, un evento prestigioso e dal respiro internazionale dedicato al grande cinema. Il festival è organizzato a Ferrara, città emiliana patrimonio dell’UNESCO, dove storia, arte, enogastronomia e natura si intrecciano all’interno di una splendida cornice rinascimentale in grado di regalare sempre nuove emozioni.

Una delle novità più importanti della quinta edizione è rappresentata dalla prestigiosa collaborazione tra FFF e Italo Treno. Una partnership nata anche grazie ad una mission comune, quella della sostenibilità ambientale e dell’impegno per la salvaguardia del pianeta.

All’interno del programma del Ferrara Film Festival è infatti presente la categoria “FFF Earth”, dedicata ai film a tematica ambientale e patrocinata proprio da Italo Treno.

“Sono particolarmente fiero di questa nuova e importante collaborazione con un’azienda di prestigio come Italo – dichiara il Direttore del Festival Maximilian Law – anche perché le nostre realtà, benché differenti, sono impegnate su interessi diffusi che coinvolgono l’intera collettività, come appunto la tutela dell’ambiente”.

Il Ferrara Film Festival è nato nel 2016 come punto di contatto tra Stati Uniti e Italia, attraverso una sinergia in grado di far crescere le persone e il territorio, grazie alla professionalità maturata direttamente a Hollywood da parte di diversi organizzatori della kermesse.

È anche grazie a questo che il FFF si sta trasformando da evento regionale a globale, rimanendo un riferimento all’interno del panorama dei festival italiani del settore, pur con un occhio rivolto alle realtà di tutto il mondo, come testimoniano i 38 film in gara, suddivisi in lungometraggi e cortometraggi per le diverse categorie, provenienti da moltissimi Paesi.

Il Ferrara Film Festival del 2020 prenderà il via il 28 marzo con la prestigiosa Premiere di apertura e si concluderà il 5 aprile con la Cerimonia di Premiazione dei “Golden Dragon Awards”. Nel mezzo numerosi eventi nell’evento che animeranno le vie della città estense, ospiti d’eccezione tra i quali attori e registi italiani e stranieri, giornalisti, critici cinematografici e molte altre novità. Da quest’anno i clienti e gli abbonati di Italo Treno avranno uno sconto del 20% sui biglietti del Ferrara Film Festival.

Maximilian Law, ferrarese di nascita che vive e opera a Los Angeles da oltre un decennio, è il fondatore e direttore del Ferrara Film Festival, il festival cinematografico in più rapida crescita in Italia. È anche regista, attore, showman, produttore e sceneggiatore. Agli Oscar 2014 uno dei numerosi cortometraggi che ha prodotto, intitolato “Tomorrow Will Be Another Day“, è stato finalista agli Academy Awards nella categoria “Miglior cortometraggio”.

Ha prodotto, e spesso diretto, più di 30 spot pubblicitari in tutto il mondo, lavorando con marchi di fama mondiale tra cui Armani e Redbull e sviluppato numerose strategie di marketing per aziende negli Stati Uniti, in Europa e in America Latina. Con un’ampia esperienza su set cinematografici e pubblicitari, ha iniziato a scrivere sceneggiature per lungometraggi e cortometraggi per la WGA (Writers Guilt of America). Nel 2012, all’età di 31 anni, il secondo film che ha scritto (“Engage”) è stato selezionato in molti festival cinematografici in tutto il mondo e poi lo ha venduto ai canali televisivi nazionali americani. Lo stesso accordo è stato fatto per il suo terzo film che ha prodotto l’anno successivo (“The Painter”).

Dal 2015 ha aperto la sua nuova società di produzione, “Perpetuus”, specificamente concepita per sviluppare i suoi progetti cinematografici e gestire il Ferrara Film Festival tra Los Angeles e l’Italia.

Quando spesso gli chiedono che cosa lo abbia spinto a prendere questa strada, una via tortuosa e piena di ostacoli inaspettati che da Ferrara lo ha portato a Los Angeles a soli 23 anni, lui risponde con una frase di Walt Disney: “Se lo puoi immaginare, lo puoi fare”.

NOTA: Questo è un semplicemente un sunto della biografia di Maximilian Law, il direttore del FFF potrebbe raccontare molti aneddoti avvincenti accaduti durante la sua avventurosa vita e resta a disposizione per concordare interviste.

Sperando di farle cosa gradita le invio un link di approfondimento e un paio di articoli tratti dalla rassegna stampa del 2014, anno che segnato passaggi importanti… tra cui il suo “quasi” Oscar.