Renato Mazzoncini (A2A) parla di transizione ecologica al convegno “Governance e sostenibilità”

Renato Mazzoncini ha tenuto una lectio magistralis presso la sede di Mompiano dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, a Brescia.

Renato Mazzoncini

Renato Mazzoncini: la lectio magistralis

Un appuntamento importante per riflettere sul presente, pianificare il futuro e discutere a stretto contatto con docenti ed esperti: questo è stato il convegno “Governance e sostenibilità. Mobilità, formazione, genere e stili di vita” tenutosi lo scorso 9 settembre a Mompiano (Brescia). Tra i protagonisti dell’evento c’era anche Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di A2A. Il dialogo si è tenuto in presenza di alcuni docenti dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Al fianco di Renato Mazzoncini, che ha condotto la lectio magistralis, è intervenuta anche Anna Maria Fellegara, Preside della Facoltà di Economia e Giurisprudenza. Dalla discussione è emersa la necessità di un ripensamento generale delle nostre abitudini di vita per far sì che avvenga quel cambiamento di rotta fondamentale sia sul piano individuale che sul piano collettivo.

Renato Mazzoncini: l’importanza di guardare tutti verso un unico obiettivo

Durante il convegno al quale ha partecipato Renato Mazzoncini è stato evidenziato come l’engagement istituzionale, l’impegno civile, la tecnologia e la formazione siano elementi essenziali al fine di costruire un’economia circolare efficace e all’avanguardia. L’obiettivo ultimo resta la decarbonizzazione di processi e prodotti. Lo sviluppo tecnologico dunque non è l’unica necessità per perseguire questo scopo, serve anche la volontà e la collaborazione dei Governi sia nazionali che locali, senza dimenticare il peso di imprese e cittadini in questo ecosistema complesso. L’evento è stato organizzato nell’ambito dei “Master in Gestione e comunicazione della sostenibilità” e “Governance dell’ambiente per l’ecologia integrale” dell’Alta Scuola per l’Ambiente (As) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia. L’intervento tenuto da Renato Mazzoncini, in concerto con gli altri ospiti, ha voluto porre l’attenzione su alcuni grandi interrogativi legati al futuro energetico e alla sostenibilità, così da comprendere meglio gli anni a venire.