Avis Regionale Lombardia invita alla tavola rotonda “La visione strategica del volontariato del sangue in ambito trasfusionale” con i candidati lombardi a Camera e Senato

Sostenere il bisogno di salute dei cittadini, favorendo e supportando l’attività di raccolta volontaria, gratuita e anonima del sangue ed emoderivati, al fine di raggiungere l’autosufficienza per il Paese. Questo uno dei principali temi su cui verterà la tavola rotonda La visione strategica del volontariato del sangue in ambito trasfusionale”, organizzata da Avis Regionale Lombardia nell’ambito delle elezioni politiche, con i candidati lombardi a Camera e Senato. L’incontro è fissato per mercoledì 21 settembre, alle ore 18:30, online sulla piattaforma Zoom e accedendo tramite registrazione a questo link.

Questo confronto tra i candidati alle prossime elezioni, rappresentanti le varie espressioni politiche, – spiega Oscar Bianchi, Presidente di Avis Regionale Lombardia – nasce con l’obiettivo di approfondire e far capire, alle istituzioni e ai cittadini del nostro territorio, la visione strategica rispetto al volontariato in ambito trasfusionale. La nostra associazione concorre, a livello nazionale, in maggior misura ai risultati di sistema, incidendo per circa il 20% come numero di sedi, per circa il 20% in termini di donatori volontari e per quasi il 24% in termini di donazioni. Numeri e considerazioni importanti, questi, che vanno necessariamente tenuti presenti nell’articolazione dei programmi politici.”

L’associazione di volontariato lombarda gioca un ruolo fondamentale nel panorama istituzionale e diventa di primaria importanza la sinergia con le istituzioni, alla luce anche della funzione della raccolta associativa, per garantire i massimi livelli possibili di sicurezza trasfusionale, promuovere l’informazione e l’educazione sanitaria, con particolare attenzione ai giovani, favorire l’incremento della base associativa e coordinare, organizzare e gestire l’attività di donazione dei volontari associati, sostenendo lo sviluppo del volontariato e dell’associazionismo.