VITA, il partito delle forze del dissenso presenta i dieci punti del programma

Silvia P – Dopo due anni di libertà costituzionali compresse, le forze del dissenso si sono unite creando la lista VITA per costruire una nuova comunità sociale e politica di esseri umani coscienti e consapevoli. Nella conferenza stampa che si è tenuta oggi a Roma è stato presentato il programma del partito VITA, fondato dall’onorevole Sara Cunial, Davide Barillari, Luca Teodori, Paolo Sensini, Edoardo Polacco e Maurizio Martucci.

Tra i candidati della lista VITA sono presenti anche Stefano Montanari ed Antonietta Gatti.

Il programma si articola in undici punti:

  • abrogazione di ogni norma emanata in violazione dei diritti umani e in contrasto con i principi originari e spirituali della vita;
  • rispetto e garanzia di tutti i diritti naturali e costituzionali;
  • separazione delle carriere dei Magistrati, abolizione dei Tribunali per i Minorenni, divieto per i 4 Magistrati di ricoprire incarichi ministeriali, politici, elettorali;
  • ripristino delle sovranità nazionali;
  • uscita dalla NATO;
  • chiusura e dismissione delle basi militari di forze straniere sul territorio nazionale;
  • abolizione dei programmi di formazione scolastica veicolati con nuove tecnologie digitali: DAD, Metaverso e robotica;
  • stop ai programmi d’indottrinamento gender, corpo neutro e transumano;
  • informazione libera e verità; sostegno delle aziende biologiche e biodinamiche;
  • revisione del sistema sanitario nazionale fondato su prevenzione, libertà di scelta terapeutica, principio di precauzione e di prevenzione del danno;
  • stop all’immigrazione clandestina in tutte le sue forme.