Serenissima Ristorazione tra le 300 aziende premiate per la sostenibilità

Serenissima Ristorazione è stata selezionata e inserita in un gruppo di 300 aziende ‘Green Stars’ italiane della sostenibilità, alla voce Servizi di Ristorazione. Fondamentale il contributo fornito dalla presenza sul web.

Serenissima Ristorazione

Serenissima Ristorazione azienda leader della sostenibilità

Serenissima Ristorazione, che da 35 anni è tra i principali protagonisti della ristorazione collettiva in tutta Italia, recentemente è comparsa tra le 300 ‘Green Stars’ italiane della sostenibilità, all’interno della categoria Servizi di Ristorazione. Il prestigioso riconoscimento è stato conferito su iniziativa dell’Istituto Tedesco Qualità e Finanza (Itqf), come conseguenza di uno studio sulle citazioni online inerenti al suo impatto sulla sostenibilità ambientale, economica e sociale. La ricerca effettuata dall’Itqf ha infatti collezionato, ascoltato ed esaminato più di un milione tra pagine web, comunicati stampa, notizie, interventi sui blog e sui canali social in merito agli effetti sulla sostenibilità di 2.000 aziende italiane, gruppo da cui poi si è giunti alla cernita delle 300 premiate: tra queste anche Serenissima Ristorazione. Tra le 30 componenti indagate vi sono la sostenibilità ambientale, economica e sociale, l’innovazione e la tecnologia. Nello specifico la ricerca si è distinta in due momenti diversi: nel primo, quello in cui si sono raccolti i dati, è stata impiegata la metodologia del crawling, grazie alla quale determinati algoritmi hanno individuato tutti i contenuti presenti sul web delle 2.000 imprese con rimandi alla sostenibilità. Nella seconda fase dello studio, invece, l’intelligenza artificiale ha verificato ogni citazione per decidere se il tono del contenuto fosse valutabile come positivo, neutro o negativo.

Partnership e progetti contro lo spreco alimentare: la ricetta di Serenissima Ristorazione

Serenissima Ristorazione da tempo è attiva con progetti atti a sensibilizzare il pubblico verso il problema dello spreco alimentare. Tra le diverse iniziative di responsabilizzazione sulle tematiche della sostenibilità ambientale, il Gruppo guidato da Mario Putin ha di recente introdotto, negli istituti scolastici del comune di Bolzano in cui è presente con i propri servizi, la Green Week Food, un’idea di Foodinsider che ha l’obiettivo di agevolare il consumo di menu a limitato impatto ambientale, iniziando dallo scambio di proteine di origine animale con quelle di origine vegetale nell’alimentazione dei più piccoli. Inoltre si è anche guadagnata il Premio Emas Italia 2021, patrocinato dal Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit e da Ispra, nella sezione prevista per le comunicazioni ambientali più incisive. Per quanto riguarda la lotta allo spreco alimentare, tra i differenti progetti, il Gruppo ha avviato una proficua collaborazione con Biova Project finalizzata al recupero del pane non utilizzato all’interno dei suoi centri cottura e delle sue cucine, che viene poi lavorato e tramutato in birra artigianale. Inoltre, Serenissima Ristorazione da diverso tempo recupera il cibo perfettamente intatto e non distribuito consegnandolo come pasto solidale ad enti benefici quali, ad esempio, il Banco Alimentare o altre strutture del territorio, nel rispetto della normativa vigente.