Luciano Castiglione: come raggiungere la neutralità climatica, l’editoriale dell’esperto

Luciano Castiglione: per raggiungere la neutralità climatica e ridurre sostanzialmente le emissioni di gas a effetto serra è di fondamentale importanza ottimizzare la mobilità elettrica.

Luciano Castiglione: il raggiungimento della neutralità climatica passa attraverso la crescita della mobilità elettrica

È Luciano Castiglione, esperto di efficientamento energetico, a sottolineare il valore della mobilità elettrica nel raggiungimento della neutralità climatica. È un obiettivo ambizioso ma quanto mai necessario per la sopravvivenza del pianeta: nel blog in cui approfondisce le principali tematiche relative al mondo dell’energia, l’esperto si sofferma sulle correlazioni tra neutralità climatica e inquinamento atmosferico sottolineando come per far in modo che le emissioni di gas a effetto serra subiscano una drastica riduzione sia indispensabile ottimizzare la mobilità elettrica. “L’obiettivo da raggiungere globalmente entro il 2050 è quello della neutralità climatica, e non sarà possibile ambire a questo risultato senza mettere al centro il tema della mobilità elettrica”, osserva Luciano Castiglione.

Luciano Castiglione: incentivare la mobilità elettrica, come raggiungere il traguardo e spegnere le perplessità

Secondo Luciano Castiglione soltanto attraverso una partecipazione integrata tra i soggetti principali dell’intera catena, dai produttori ai legislatori fino ad arrivare ai consumatori, si può raggiungere l’obiettivo della mobilità elettrica, ad oggi la principale soluzione al trasporto cittadino. Questo aiuterebbe anche a spegnere le perplessità che alcuni acquirenti manifestano tuttora nei confronti delle auto elettriche dovute principalmente a due motivi: l’autonomia elettrica del mezzo e un impianto di rifornimento esteso e ben organizzato. Nell’auspicare quindi una partecipazione integrata tra i diversi soggetti dell’intera catena, Luciano Castiglione rileva dunque come una conversione massiva della produzione, interventi costanti da parte dei Governi nazionali, una crescente coscienza sostenibile da parte dei consumatori e un programma volto alla trasformazione delle unità pubbliche e aziendali possano contribuire a raggiungere il traguardo della mobilità elettrica: “L’attuale tecnologia non è un punto d’arrivo ma è altrettanto certo che rappresenta una tappa di un percorso che porterà nuovi stimoli alla ricerca di soluzioni ancora più avanzate per sostenere il trasporto del futuro che non potrà che essere climaticamente neutro”.