Pop Psychology Vol.2, il nuovo EP di March. fuori il 17 giugno.

I termini Pop Psychology sono spesso usati per designare, generalmente con una connotazione negativa, concetti di psicologia umana che si trovano esposti in opere o media conosciuti al “grande pubblico” sotto la copertura di teorie e pratiche che hanno eventualmente valide basi scientifiche ma che, semplificandoli o distorcendoli, si rivelano talvolta più vicini alla pseudoscienza che alla vera divulgazione della scienza.

Il titolo è ironico, ovviamente. – spiega March. – Come psicologo, sono sempre stato interessato al comportamento e alle emozioni umane e la mia sete di conoscenza in queste aree è inestinguibile. Come cantautore, ho sempre sentito che la musica è uno strumento meraviglioso per parlare di temi seri (e meno seri) e cercare di raggiungere quante più persone possibile con un mezzo così universale. Da qui il concetto di questo progetto e il primo ‘episodio’.

Pop Psychology Vol. 2 continua il discorso del primo volume esplorando nuovi temi e questa volta sperimentando con vari generei musicali. What’s a boy to do? Parla di infatuazione e si rifà agli anni ottanta, I don’t know anything continua il discorso anni ottanta ma in chiave più moderna e parla di agnosticismo e pessimismo cosmico, Brother brother riprende e continua il discorso del lutto in chiave dance ballad, mentre Dear Alison parla di anoressia con una sorta di cupo r’n’b. Per concludere Live Fast Die Prettyparla di autodistruzione, ma in chiave punk pop.

Musicalmente, volevo approfondire le sonorità pop eclettiche del mio primo album Safe & Unsound e legarlo tematicamente al primo volume di quest’ultimo progetto. Ancora una volta, volevo esplorare la dicotomia di avere melodie e suoni ballabili insieme a testi significativi.

BIO:
March., al secolo Marcello Mereu, nasce in Sardegna ma la sua formazione e carriera si sviluppano all’estero. Avendo lasciato l’isola a soli 17 anni la sua vita si dividerà tra Inghilterra, Belgio, Spagna e Francia dove attualmente risiede.Inizia il suo percorso musicale a Bruxelles lavorando con i produttori Mika Somppi e Alessandro Cirone.
Nel 2018 pubblica il suo primo LP Safe & Unsound, un album che esplora vari aspetti della musica pop e che viene accolto molto positivamente dalla critica italiana e internazionale.
Nel 2019 March. si esibisce dal vivo in numerosi concerti tra Italia, Belgio e Olanda e pubblica diversi singoli estratti da Safe & Unsound.
All’inizio del 2020 March. annuncia la realizzazione di tre album in lavorazione dai quali verranno estratti i singoli Last September, Sipario, Gestalt e Heart in Melbourne.
Nel 2021 pubblica la prima delle tre raccolte, Pop Psychology Vol. 1.