L’iter manageriale di Nicola Lunardon, esperto nel settore commerciale

Gli studi in materie sanitarie, l’incontro con le vendite e la decisione di specializzarsi nel settore: il percorso di Nicola Lunardon.

Nicola Lunardon

L’evoluzione di Nicola Lunardon nel settore delle vendite

Manager e imprenditore ormai affermato nel panorama italiano, Nicola Lunardon è un esperto del settore commerciale in cui opera da quasi 20 anni, con competenze consolidate anche nella formazione. Nasce nel 1981 a Bassano del Grappa (Vicenza). Dopo il liceo si trasferisce a Padova per frequentare la facoltà di Sanità Pubblica – Sicurezza Igienico Sanitaria dell’Università di Medicina Veterinaria. Consegue la laurea nel 2005 ma ben presto capisce che il suo futuro non sarà l’ambito sanitario. Inizia infatti a collaborare con diverse aziende specializzate nel settore commerciale. Una svolta per Nicola Lunardon, che decide di dedicarsi anima e corpo alle vendite. Parallelamente inizia a sviluppare competenze anche nell’ambito formativo, portando avanti con successo entrambe le attività. In pochi anni consolida una vision manageriale che mette in risalto valori come la condivisione delle conoscenze e il lavoro di squadra, essenziale per “dividere gli sforzi e moltiplicare i risultati”.

Nicola Lunardon: i successi nella distribuzione

In pochi anni Nicola Lunardon si distingue nel settore delle vendite, arrivando così a dirigere una rete distributiva che conta 15mila persone in totale. Prende così definitivamente forma la sua vision, che si rafforza con l’attenzione alla formazione e alla responsabilità sociale delle aziende. L’aggiornamento continuo delle competenze della rete di venditori è per il manager l’unica strada per anticipare i cambiamenti sempre più repentini delle modalità d’acquisto. Fondamentali si rivelano le soft skills. Ma il principio cardine di ogni azienda, precisa Nicola Lunardon, resta l’impegno nei confronti della collettività. Responsabilità, sostenibilità ambientale e trasparenza sono concetti che vanno oltre il “cliente” e influiscono sul benessere delle comunità e dei territori. I risultati sembrano dare ragione al manager, che negli ultimi anni è stato notato da testate autorevoli come il “Financial Times” e “Il Sole 24 Ore“, le quali hanno evidenziato il ritmo di crescita raggiunto dalle sue attività.