Al TH Carpegna Palace di Roma un party per la aiutare Maria Antonietta

Il TH Carpegna Palace, elegante hotel di ispirazione rinascimentale situato accanto al parco di Villa Carpegna nel cuore della capitale, ha ospitato l’evento “Elegant & Red Party” organizzato da Armoniae Luxury Events con la finalità di promuovere e divulgare la lotta contro la violenza sulle donne e avviare una raccolta fondi in favore di Maria Antonietta Rositani, vittima di violenza raccontata da Women for Women against Violence, l’evento tv prodotto dall’Associazione Consorzio Umanitas con finalità di sensibilizzazione, solidarietà e assistenza sociale sui temi della violenza e del tumore al seno.

Al timone del party due inarrestabili donne, Donatella Columpsi e Carlotta Lo Greco che, unitamente alla responsabile eventi della splendida location, Chiara Giordano, hanno accolto i numerosi personaggi del mondo dello spettacolo, influencer del settore moda e lifestyle, noti imprenditori della capitale che hanno partecipato per dare il proprio contributo alla iniziativa charity e per dire il proprio no alla violenza sulle donne. Nel nutrito parterre si notavano Fanny Cadeo, Milena Miconi e Mauro Graiani, Licia Nunez, Ada Alberti, Franco Oppini, Cristian Marazziti, Jane Alexander, Andrea Evangelista, il cardinale Gerhard Ludwig Müller, Antonella Angelucci. Dopo un aperitivo di welcome a cura dello chef Simone Buzzi con un assaggio dei golosissimi Salumi Villani, nella suggestiva chiesa privata si è tenuto un magico concerto natalizio dei 7 Hills Gospel, a seguire il Dj set con Isa Iaquinta, e una straordinaria degustazione del  “Dolce Madre Terra” e di altre prelibatezze preparate da Federico Anzelotti, super chef recentemente premiato dall’Accademia Internazionale della Gastronomia con il “Prix Au Chef Pâtissier”, riconoscimento riservato ai 5 migliori pasticceri al mondo. Ospite a sorpresa il violinista internazionale dall’archetto luminoso Andrea Casta. Sostenitori dell’evento il consulente finanziario Vincenzo Procino, e l’owner della MG Production, Morena Gentile.

(foto di Paola Creazzo)