INFUTURARSI: Il Teatro delle Spiagge riparte dagli under 26

Venerdì 22 ottobre parte la nuova stagione del Teatro delle Spiagge di Firenze.
Claim di quest’anno, la parola “Infuturarsi”: un verbo dantesco che significa sopravvivere nel futuro, nella memoria delle generazioni future. 

Lo spazio polivalente del teatro di via del Pesciolino, nel quartiere delle Piagge di Firenze si apre all’insegna dell’arte under 26. 16 eventi in tre mesi di programmazione, con spettacoli, mostre permanenti, proiezioni, musica e feste, a cura della compagnia Teatri d’Imbarco, diretta da Beatrice Visibelli e Nicola Zavagli. È da qui che vogliamo partire: dal futuro.” Dichiarano raccontando il nuovo progetto. “Per suggerire orizzonti, punti di vista, visioni. Per creare possibilità e invitare al viaggio. Per guardare lontano.”

Questi primi tre mesi di stagione del Teatro delle Spiagge si aprono e si chiudono con un futuro prossimo, imminente, che è già presente: dall’edizione Young del festival Portraits on stage, che vedrà protagonisti tutti giovani artisti sotto i 26 anni, fino a uno spettacolo che racconta una classe disagiata di giovani adulti che si approcciano al mondo del lavoro. Passando, però, per il Medioevo dantesco e per Dostoevskij, per i miti classici e per le statue secolari. Un futuro sulle spalle dei giganti, che non ostacolino la vista ma permettano di vedere ancora più lontano. La compagnia stabile dei Teatri d’Imbarco accoglie negli spazi delle Spiagge l’instabilità delle nuove generazioni, la fragilità dell’uomo come abitante della Terra, l’indeterminatezza del domani. Esitazione e coraggio, speranza e rassegnazione, dubbi e prepotenze di artisti e interpreti di tutta Italia, in una Spiaggia autunnale che non si abbandona alla malinconia ma, attraverso la riflessione, si infutura in orizzonti nuovi e felici.

IL PROGRAMMA 

Venerdì 22 e sabato 23 ottobre

Young Portraits on stage 5° ed. a cura di Matilde Zavagli e Gemma Negri

Protagonisti i giovani talenti under 26 della scena artistica indipendente. Il Teatro delle Spiagge diventa atelier e museo, laboratorio e spazio performativo, in un’inesausta indagine dei cortocircuiti tra vita e rappresentazione.

22 ottobre

ore 18.00 mostre permanenti, aperitivo e musica

ore 21.00 VIAGGIO AL CENTRO DELL’INFERNO con I Giovani Attori di Teatri d’Imbarco, adattamento e regia Nicola Zavagli e Beatrice Visibelli. Un viaggio in commedia nella Commedia, niente affatto divina, anzi farsesca. Un Dante, per chi non lo ha capito mai. Un Dante, per tutti.

23 ottobre

ore 18.00 proiezione di cortometraggi di Arkadia Studio

ore 21.00 FULCRO IN CONCERTO Un progetto collettivo nato a Roma nel 2018, che connette fin da subito diverse discipline artistiche: dalla street art alla poesia, dal teatro alla musica. L’album Il Mondo Che Cambia, racconta le contraddizioni di una società e le incertezze di una generazione.

Lunedì 1° novembre 

LA MEMORIA MUSICALE DI DANTE Insieme polifonico Clemente Terni condotto da Guglielmo Visibelli, con Lorena Giacomini, Costanza RediniGualtiero Spini, Francesco Tribioli, Oronzo Parlangèli, Antonio Torrini e Alessandro Guerrini. Dal repertorio liturgico a quello dei trovatori, le sinfonie entrano nell’opera dantesca e si intrecciano con la sua poetica molto più di quanto possiamo pensare.

Giovedì 4 e venerdì 5 novembre 

Anomalia Teatro ICARO regia di Michele Mariniello, drammaturgia di Debora Benincasa, con Francesca BecchettiDebora Benincasa e Marco Gottardello. Icaro è una ragazzina annoiata che si concede la libertà della rabbia. Icaro sa che, volando così in alto, si brucerà le ali. Eppure spicca il volo. Da dove fugge? Da un regno in pericolo o da un regno perfetto? Anomalia Teatro indaga l’equilibrio precario tra sentimento individuale e collettivo, smascherando i mostri del presente attraverso la suggestione del mito.

Venerdì 12 novembre 

Mulino ad Arte MI ABBATTO E SONO FELICE di e con Daniele Ronco, regia di Marco Cavicchioli.

Un monologo a impatto ambientale 0, in cui l’attore crea la scena, alimentando con la sua bicicletta l’energia sul palco. Un’irriverente rappresentazione che attraverso il tema dell’ecosostenibilità smaschera l’illusione della felicità nell’epoca del benessere.

Domenica 14 novembre 

Atto Due IL POVERO RE regia di Simona Arrighi, drammaturgia di Alessandra Bedino, con Caterina Alinari e Matteo Nigi. 

Domenica per Famiglie 

Venerdì 19 sabato 20 e domenica 21 novembre 

Teatri d’Imbarco LA MITE di Fëdor Dostoevskij, con Beatrice Visibelli, adattamento e regia Nicola Zavagli. L’intenso monologo di Beatrice Visibelli dà voce femminile al carnefice. La sensibilità dell’attrice si immergerà nei labirinti oscuri della sua mente, con un inedito e sconcertante rovesciamento di prospettive e di ruoli.

Evento speciale in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne 

Venerdì 10 e sabato 11 dicembre 

MALTE & Collettivo ØNAR / Marche Teatro TEORIA DELLA CLASSE DISAGIATA di Sonia Antinori dal saggio di Raffaele Alberto Ventura, con Giacomo Lilliù e Matteo Principi, regia di Giacomo Lilliù. L’adattamento teatrale di un saggio contemporaneo con le potenzialità di un dramma borghese. In scena due stand-up tragedians che incarnano cinque scenari di piccolo capitalismo quotidiano, di inesorabile consumismo dei corpi, intrecciandosi in un rituale grottesco che danza intorno alla realizzazione personale senza mai riuscire a toccarla.

Domenica 12 dicembre  

Catalyst CASA ROMANTIKA di e con David Bianchi “Giulivo” regia di Riccardo Rombi 

Domenica per Famiglie 

TEATRO DELLE SPIAGGE – via del Pesciolino (traversa di via Pistoiese)

ORARIO spettacoli ore 21.00 – domenica ore 16.30 salvo diversamente indicato

Gli spettacoli avverranno nel rispetto delle misure anti-Covid19. Per accedere sarà necessario esibire il GREEN PASS.

www.teatridimbarco.it