Al via il Trofeo di Bridge “Città di Bologna”. Venerdì 1, Sabato 2 e Domenica 3 Ottobre

Il club è affiliato alla Federazione Italiana Gioco Bridge, a sua volta Associata al CONI (il Bridge è ufficialmente riconosciuto come sport sin dal 1993).

La tre giorni di gioco comprende tre eventi: la Gold Cup (venerdì 1 e sabato 2 Ottobre), un torneo ad inviti di alto livello inserito l’anno scorso nel programma, e gli ormai collaudatissimi “Memorial Cesare Bresciani” (sabato 2 Ottobre), torneo a squadre che si svolge in contemporanea alla fase finale della Gold Cup, e “Memorial Andrea Chiodini” (domenica 3 Ottobre), torneo a coppie.

La Gold Cup si svolgerà presso gli stessi locali dell’Associazione, mentre i due Memorial si terranno presso l’adiacente Salone delle Feste, al civico n. 5, che con i suoi ampi spazi assicurerà il distanziamento e il rispetto di tutte le misure di prevenzione anti-CoViD-19 anche per questi eventi a maggior partecipazione.

La Gold Cup è per definizione un torneo ristretto, ma hanno già confermato la propria presenza 20 formazioni. Per il Memorial Bresciani si sono segnate una trentina di rappresentative, a cui si aggiungeranno le squadre via via eliminate dalla Gold Cup, oltre alle iscrizioni dell’ultima ora. Quasi 80 coppie si sono già prenotate per il Memorial Chiodini.

Fra i registrati, in prima fila c’è il Presidente della Federazione Italiana Gioco Bridge Francesco Ferlazzo Natoli, che anche quest’anno non mancherà di onorare la manifestazione, insieme al vice Presidente Vicario Ezio Fornaciari e ai Consiglieri federali Stefano Back, Luigina Gentili e Pierfrancesco Parolaro. Numerosi, ancora una volta, i campioni, fra cui i titolari delle squadre Nazionali.

Questo Trofeo è una tappa fondamentale del calendario agonistico bridgistico italiano e recentemente è stato promosso ad appuntamento nazionale. Sono molto felice che numerosi giocatori si siano già registrati” ha dichiarato Cesare Tamburrini, Presidente del Comitato Regionale dell’Emilia Romagna.

CAnche Giuseppe Frenna, Presidente dell’Associazione Bridge Bologna e vice Presidente del Comitato Regionale dell’Emilia Romagna si dice soddisfatto: “Sono molto contento del riscontro di partecipazione avuto finora.”

Tengo molto a dare un segnale del risveglio del Bridge in presenza. Siamo all’opera per onorare gli investimenti fatti per la ripresa del Bridge in sicurezza” ha aggiunto, riferendosi alle spese che l’Associazione ha dovuto sostenere per applicare i protocolli anti-COVID e tutte le misure di prevenzione messe in atto per l’assoluta tranquillità dei soci e dei loro ospiti.

Il torneo di Bologna è il “ritorno del Bridge in presenza”, come lo ha definito il Presidente Frenna. Frenna è impegnato nella divulgazione di questo sport anche a livello nazionale (è componente della commissione FIGB dedicata alla promozione del nostro sport fra i giovani). Per ottenere questo obiettivo, ritiene sia fondamentale aumentare le occasioni di socializzazione nelle Associazioni. Pertanto, ha inserito nel programma del suo club una serie di eventi che spaziano dalle opportunità di crescita bridgistica a quelle di crescita personale. In alcune serate, dei campioni tengono speciali lezioni dedicate agli allievi, mentre l’11 ottobre inizierà un corso gratuito per neofiti. Non solo: si stanno organizzando serate con scrittori, artisti e personaggi del mondo dello spettacolo, fra cui Marisa Laurito, che presenterà il proprio libro. La stella del piccolo e grande schermo, inoltre, sarà madrina della presentazione del volume prossimamente edito dall’Associazione Bridge Bologna, un trattato di 70 smazzate analizzate dall’istruttrice FIGB Carla Gianardi.

I bridgisti del club bolognese sono doppiamente in festa: oltre all’evento nazionale che si appresta ad iniziare, il 24 Ottobre si festeggiano 75 anni di ininterrotta attività dell’Associazione Bridge Bologna.