Starlink: i piccioni mettono a rischio il progetto della banda larga satellitare

Alan Woodward, esperto di sicurezza informatica presso l’Università del Surrey (Inghilterra) e beta-tester dell’innovativa banda larga satellitare del miliardario Elon Musk, ha dichiarato alla BBC che il nuovo servizio a banda larga Starlink sta subendo blackout a causa dei piccioni appollaiati sulle antenne paraboliche che si trovano nelle case. Forse questa volta Elon, al posto di ingegneri aerospaziali, avrà bisogno di una ditta di disinfestazioni seria che si occupi di allontanamento volatili molesti che disturbano il segnale.

Già in precedenza i satelliti SpaceX hanno avuto notevoli problemi, causando sfortunati incontri tra veicoli spaziali nell’orbita terrestre. Questi piccoli dispositivi che forniscono l’accesso alla rete vengono utilizzati per ricevere e inviare segnali ai satelliti che circolano in una costellazione ad un’altezza di 550 chilometri, inoltre, viaggiano abbastanza velocemente da orbitare attorno alla Terra ogni 90 minuti circa. Tuttavia, il professor Woodward afferma che questo sistema a banda larga si sta rivelando piuttosto difficile da testare a causa dei problemi.

Uno degli errori potrebbe essere legato a quei piccioni che si appoggiavano sulle antenne perché ne diminuivano le prestazioni, l’altro invece è dovuto al fatto che la connessione alla rete ha avuto un’interruzione molto importante – alla fine scomparendo del tutto. Va chiarito che il servizio è in versione beta per quegli utenti che possiedono una delle antenne di Elon Musk.

I servizi offerti da Starlink

I numeri di Starlink sono impressionanti; Ha 1.700 satelliti in orbita e un investimento previsto di oltre 8.000 milioni di euro e la capacità di raggiungere 11 paesi.

Woodward afferma che i prodotti di questa azienda sono facili da usare, perché viene fornita un’applicazione che mostra se ci sono ostacoli che impediscono l’installazione delle antenne, in questo modo , si risparmia tempo nell’assemblea per avere accesso a Internet nel modo più veloce.

Le velocità sono in media tra 150 e 200 megabit al secondo (Mbps) per il download e da 10 a 20 Mbps per l’upload, tuttavia, Elon Musk ha pubblicato nel febbraio di quest’anno che Starlink si aspettava di raddoppiare le velocità offerte a 300 Mbps.