EMANUELE PATTI: è uscito il nuovo singolo “MARE MERCURIO” per SENAPE DISCHI

Dopo l’album d’esordio “Quartiere Pop”, il cantautore milanesE Emanuele Patti torna con il singolo “Mare Mercurio”, che vuole essere un invito a viaggiare e a lasciarsi alle spalle un periodo difficile. Il brano, in uscita per Senape Dischi e distribuito da Artist First, è disponibile in streaming e digital download al link https://emanuelepatti.lnk.to/MareMercurio_Pre.

Con un sound incalzante in cui la chitarra acustica si sposa con l’elettronica, l’ascoltatore viene trascinato verso una meta che va delineandosi durante il viaggio, dove un imprevisto, un cambio di rotta inatteso, possono riaccendere la magia, nella vita così come nella musica. Prodotto e arrangiato dall’immancabile Sveno Fagotto e registrato al Mobsound Studio di Milano, il tappeto sonoro è impreziosito dalla voce di Deborah Grandi, attraverso un’interpretazione che si incastra alla perfezione con Emanuele e che, con la sua eleganza, trasporta l’ascoltatore in un’atmosfera magica. 

“Vagamente nostalgico e sognante, – commenta il cantautore – ‘Mare Mercurio’ racconta per immagini un viaggio ipotetico che è in realtà un viaggio in noi stessi, partendo dai ricordi del passato, fino a percepire che la direzione che si sta prendendo è forse sbagliata. ‘Il motore si è rotto, il deserto è un miraggio’: la voglia è quella di rompere con la pesantezza di un periodo buio come quello che ci ha colpiti tutti e riaccendere la speranza e la magia per innamorarsi di nuovo della vita.”

Apice di un sodalizio creativo che dura da anni, Emanuele Patti e Sveno Fagotto hanno fondato nell’ultimo anno un’etichetta discografica con base a Milano, la Senape Dischi, una hub creativa con sede operativa in un importante studio della città meneghina, un posto dove sostenere artisti e progetti con impegno e passione. 

Emanuele Patti è un cantautore e paroliere, nasce a Milano il 9 novembre 1984. Ha vissuto la sua infanzia nella periferia milanese, tra Baggio, Quartiere Olmi e San Siro. I quartieri popolari in cui è cresciuto hanno sicuramente influenzato il suo modo di scrivere, nelle sue canzoni racconta quello che vede, descrivendo la realtà con immagini esplicite e poetiche, quasi fossero istantanee, riuscendo a creare attenzione nei particolari. Canzoni a volte profonde, a volte leggere e ironiche, quasi sempre scritte di getto, ogni sua frase è uno slogan e potrebbe reggere da sola, oppure trovare compagnia in quella successiva, lasciando all’ascoltatore libertà interpretativa. I grandi cantautori italiani del passato hanno contribuito a formare la sua identità musicale, mentre la musica rap e quella elettronica dei gruppi degli anni 90, ne hanno definito in parte lo stile, che tuttavia rimane legato a sonorità pop-rock.

Dopo aver collaborato come autore per vari artisti, ha deciso di passare in prima linea pubblicando canzoni sue. Il primo singolo “Chioschi estivi” è uscito il 26 giugno 2020 su tutte le piattaforme digitali e su YouTube, seguito da altri due singoli, “Campi di soia” e “Movida” e l’album d’esordio “Quartiere Pop che lo ha portato a marzo 2021 ad esibirsi a teatro Lauro Rossi di Macerata per le selezioni live di Musicultura.