Intervista a Vincenzo Greco: “Cuba Libre” è il nuovo singolo

Dal 18 giugno è disponibile in rotazione radiofonica “CUBA-LIBRE”, brano estratto dal nuovo album di VINCENZO GRECO dal titolo “TRA SOGNO E REALTÀ”. Il disco sarà pubblicato su tutte le piattaforme di streaming lo stesso giorno. Riprendere lo stile folkloristico della salsa cubana e riproporlo in chiave rock: il risultato di questo processo creativo è “CUBA-LIBRE”, brano di VINCENZO GRECO dal sound estivo che vuole essere un inno di libertà e di speranza per Cuba. Il pezzo è estratto dal nuovo progetto discografico full lenght di Vincenzo Greco, “Tra sogno e realtà”.

Ecco cosa ci ha raccontato!

  1. Cosa ha portato di buono il periodo del lockdown?

Il periodo del lock down è stato un’opportunità per prendersi del tempo per se stessi, o almeno io l’ho vissuto così. Mi è mancata tantissimo la socializzazione, poter abbracciare gli amici e tutto il resto, ma la musica mi è stata vicina.

Ho usato il mio tempo per liberare sentimenti ed emozioni scrivendo nuove canzoni e per non stare fermo con la mente.

  1. E perché secondo te abbiamo bisogno di singoli estivi, nonostante tutto?

La musica è arte e come tale è anche in grado farci sentire bene. E’ un’ottima compagnia e c’è sempre bisogno di lei, soprattutto in questo periodo in cui a volte è necessario evadere dalla realtà e lasciarsi semplicemente andare.

  1. Di cosa parla Cuba Libre e in che modo ti rappresenta?

La canzone è un inno e una speranza di libertà per Cuba. “Cuba – Libre” è stata scritta durante un viaggio a Cuba. Da questa esperienza ho potuto apprezzare la forza e la voglia di vivere di questo straordinario popolo e la sua diversa visione del mondo, che per molti versi mi è apparsa nettamente migliore della nostra. Le grandi mancanze economiche e politiche sono bilanciate dalla forza e dalla vitalità che questa gente riesce ad esprimere in modo del tutto naturale e contagioso.

Il lavoro che abbiamo svolto su questo brano è stato quello di riprendere lo stile folcloristico della salsa cubana e riproporla in chiave rock, mantenendo una linea di coerenza con l’intero album.

  1. E’ possibile per te scrivere di qualcosa che non si conosce?

Credo di si, io ho cercato di farlo scrivendo canzoni dettate da emozioni e cercando di sentirmi libero nella mia dimensione musicale. Mi rimane comunque il dubbio che, infondo, quello spazio in cui mi proietto quando scrivo sia il frutto dell’inconscio che elabora ciò che deriva dalla mia esperienza personale.

  1. Cosa c’è nel futuro del tuo progetto musicale?

Sto cercando (seppur con molta fatica) di organizzare un tour per presentare il mio nuovo album “Tra Sogno e Realtà”. E’ un progetto a breve termine. Nel lungo periodo ci sarà sempre e comunque tanta musica e -sicuramente- altri dischi.