Locarno Film Festival, Open Doors: i progetti e i talenti selezionati per l’edizione conclusiva sul Sud est asiatico e la Mongolia

Otto progetti e nove produttori provenienti da Laos, Cambogia, Thailandia, Vietnam, Myanmar, Indonesia, Malesia, Filippine e Mongolia parteciperanno alle attività di Open Doors di quest’anno, concludendo così il ciclo triennale dedicato al Sud-est asiatico e alla Mongolia. La piattaforma per coproduzioni internazionali Hub e il laboratorio di formazione per produttori creativi (Lab) si svolgeranno durante la 74esima edizione del Locarno Film Festival dal 6 al 10 agosto.

Siamo contenti di poter mostrare i frutti di un lavoro triennale volto allo sviluppo dei talenti nella regione e a far conoscere ai professionisti internazionali le registe e i registi locali e i loro progetti di lungometraggio nel miglior modo possibile” spiega Sophie Bourdon, responsabile di Open Doors. “I progetti, le registe, i registi, le produttrici e i produttori selezionati includono diversi nuovi nomi così come talenti emergenti che abbiamo già identificato negli ultimi anni. Siamo felici della selezione 2021 perché mette in evidenza una nuova e vibrante scena cinematografica nel Sud-est asiatico e in Mongolia. Tra gli otto progetti selezionati per Open Doors Hub, invece di nomi noti presentiamo sette volti nuovi, ognuno con una forte voce artistica. I nove produttori selezionati all’Open Doors Lab – la maggior parte dei quali sono donne – contribuiscono anch’essi alla vitalità cinematografica di questa giovane generazione in tutta la sua diversità”, continua Bourdon.

Il 2021 è l’anno conclusivo del ciclo triennale di Open Doors dedicato al Sud-est asiatico e alla Mongolia, che ha messo in luce progetti cinematografici, talenti, produttrici e produttori di Laos, Thailandia, Cambogia, Vietnam, Myanmar, Indonesia, Malesia, Mongolia e Filippine. Open Doors ha esplorato il cinema della regione attraverso una piattaforma di co-produzione (Hub) e un laboratorio per produttori (Lab) ospitati dal Locarno Film Festival, oltre ad attività annuali che includono servizi di consulenza e una piattaforma di condivisione di risorse e contatti  (ToolBox). Come aiuto alle loro carriere professionali e come incentivo per lo sviluppo e il completamento dei loro progetti, i partecipanti a Open Doors Hub, Lab e Screenings riceveranno una serie di premi.

Giona A. Nazzaro, direttore artistico del Locarno Film Festival: “Open Doors ha dato impulso al cinema indipendente nel Sud-est asiatico e in Mongolia, creando una dinamica sostenibile in questa regione. Sono grato che il Locarno Film Festival possa dare un contributo così prezioso e concreto per una maggiore inclusività e diversità nel cinema mondiale. Durante i due anni di pandemia, Open Doors non ha mai smesso di lavorare con i talenti della regione ed è rimasta al loro fianco anche quando sono sorte ulteriori sfide, come è successo recentemente in Myanmar. L’edizione 2021 promette di essere una svolta per i partecipanti e i loro progetti vibranti e sorprendenti. Siamo molto felici di accoglierli come parte del Locarno Film Festival“.

I progetti di Open Doors Hub – piattaforma di coproduzione

  • 9 Temples to Heaven di Sompot Chidgasornpongse – prodotto da Kissada Kamyoung, Kick the Machine Films – Thailandia
  • A Useful Ghost di Ratchapoom Boonbunchachoke – prodotto da Cattleya Paosrijaroen e Soros Sukhum, 185 Films Co., Ltd – Thailandia
  • Don’t Cry Butterflies di Dieu Linh Duong – prodotto da Si En Tan, Momo Film Co. – Vietnam/Singapore
  • Our Son di Luhki Herwanayogi – prodotto da Iqbal Hamdan, Catchlight Pictures – Indonesia
  • SAM di E Del Mundo – prodotto da Pamela Reyes, Create Cinema – Filippine
  • The Beer Girl in Yangon di Sein Lyan Tun – prodotto da John Badalu, PS Film Production – Myanmar/Filippine/Indonesia
  • The Water Garden di Ikhbayar Urchuud – prodotto da Nomintuya Baasankhuu, No Wonder Films – Mongolia
  • Who Created Human Beings di Binh Giang Le – prodotto da Le Quynh Anh, DNY Productions – Vietnam/Singapore

Numerosi partecipanti all’Hub sono stati scoperti e accompagnati nella loro crescita professionale grazie al lavoro di Open Doors e del Locarno Film Festival negli ultimi tre anni, durante la manifestazione locarnese e oltre. Tra i partecipanti che presentano i loro primi progetti di lungometraggio, citiamo Dieu Linh Duong (Vietnam), premiata nel concorso Pardi di domani 2020 per il corto Thiên đường gọi tên (A Trip to Heaven) e già selezionata per gli Open Doors Screenings 2019 con Mẹ, Con Gái Và Những Giấc Mơ (Mother, Daughter, Dreams); il corto Aninsri Daeng (Red Aninsri; Or, Tiptoeing on the Still Trembling Berlin Wall) del thailandese Ratchapoom Boonbunchachoke, che ha vinto il Premio Cinema & Gioventù di Locarno come miglior cortometraggio internazionale nel concorso Pardi di domani 2020; la regista filippina E Del Mundo, selezionata agli Open Doors Screenings 2020 con Manong ng Pa-Aling (Man of Pa-Aling), così come Luhki Herwanayogi di cui è stato mostrato On Friday Noon.

I partecipanti dell’Open Doors Lab 2021 – incubatore di talenti nella produzione

  • Ines Sothea, produttrice indipendente – Cambogia
  • Gugi Gumilang, Studio Rumah Kedua – Indonesia
  • Benji Lim, Kinovisuals – Malesia
  • Bat-Amgalan Lkhagvajav, Media Crackers LLC – Mongolia
  • Myo Thar Khin, Only One But Rat Film – Myanmar
  • Lin Sun Oo, Tagu Films – Myanmar
  • Stelle Laguda, KT House Productions – Filippine
  • Pom Bunsermvicha, Vertical Films – Thailandia
  • Nguyen Thi Xuan Trang, Lagi Limited – Vietnam

Le registe, i registi, le produttrici e i produttori di Open Doors Hub e Lab 2021 potranno incontrare i delegati accreditati del Festival e dell’industria durante Locarno74 e discutere di possibili collaborazioni dal 7 al 9 agosto, durante le giornate di Locarno Pro: il programma prevede una formazione all’arte del pitch, discussioni di gruppo, incontri individuali e occasioni di networking.

Accanto ai programmi professionali Hub e Lab, Open Doors presenterà anche proiezioni per il grande pubblico del Festival (Open Doors Screenings), promuovendo l’universo cinematografico e culturale del Sud-est asiatico e della Mongolia. La selezione sarà annunciata alla conferenza stampa del Festival il 1° luglio 2021.