Fintech Italiana, accordo Weedcoin-CAD Sociale International: nasce un utility token

L’attività di charity è molto concentrata in questa settimana, dedicata alla sclerosi multipla

La CBD-therapy per malattie come la sclerosi multipla, la SLA e il morbo di Parkinson e diverse altre patologie è fondamentale. Ecco perché nasce questo utility token. E’ il momento giusto perché l’attività di charity è molto concentrata in questa settimana, dedicata alla sclerosi multipla. Non a caso viene lanciato questo progetto fintech italiano, molto interessante per lo sviluppo che può creare nelle cure.

CAD International sposa le cryptovalute con progetti a scopo sociale e sigla un accordo di collaborazione con i creatori di Weedcoin: un nuovo progetto italiano molto ambizioso e con un importante progetto sociale.
Paul Grilli Portigliotti Vice Presidente del CAD International e Delegato all’Innovazione del CAD Sociale ci presenta Nicola Ricciardelli, CEO della nuova realtà nel mondo del Fintech Italiano: “Weedcoin è nata 7 giorni fa, è una cryptovaluta, nello specifico un Utility token, questo significa che avrà un utilizzo specifico”.

Il Cannabidiolo

“WEEDCOIN nasce con l’ambizione di diventare il metodo di pagamento standard per tutti i prodotti derivanti dal CBD” prosegue Paul Grilli Portigliotti “Parliamo del Cannabidiolo, principio attivo legale estratto dalla cannabis e contenuto nella canapa light, quindi l’erba light, le bevande alla cannabis, i prodotti alimentari, l’abbigliamento, materiali per l’industria, in pratica moltissime cose”.

Questo avverrà sia attraverso un portale di e-commerce che tramite carte prepagate, che fungeranno da fidelity card (si troveranno nella grande distribuzione) e tramite aziende convenzionate. WEEDCOIN nella prima settimana di vita, sta già definendo le prime collaborazioni, per lo più con growshop cittadini, ma anche con aziende del settore, mentre nel comparto Fintech con importanti Exchange Internazionali.

Il Charity Plan

Importantissimo il Charity Plan. “Crediamo molto nelle CBD-herapy” ribadisce Paul Grilli Portigliotti “per malattie come la sclerosi multipla, la SLA e il morbo di Parkinson e diverse altre patologie. Ci sono tantissime testimonianze dirette di malati che riferiscono quanto i principi attivi della cannabis abbiano alleviato le loro sofferenze, l’obiettivo di WEEDCOIN è di creare consapevolezza e stimolare l’utilizzo di CBD per uso terapeutico. Nonché di aiutare a finanziare le cure per i meno abbienti tramite organizzazioni sul territorio come il CAD Sociale. Inoltre vi sarà un progetto per stimolare ed aiutare la crescita di aziende agricole nel settore della canapa industriale e light”.

La ricerca medica

L’intento di Weedcoin è quello di sostenere la ricerca medica con donazioni al raggiungimento di determinati obiettivi, oltre a sensibilizzare circa l’argomento che purtroppo nel 2021 è ancora visto da alcuni come un tabù. “Il nostro sforzo immane in questi 7 giorni ci ha portati ad un’ottima crescita, considerati i circa 900 investitori attivi e i 250 mila euro di capitalizzazione di mercato” dichiarano nel momento in cui scriviamo.

Il Token

Il Token con suffisso THC WEEDCOIN si trova su rete bep20 di Binance Smart Chain (il più grande Exchange al mondo di cryptovalute); al momento è acquistabile su PancakeSwap. A breve verrà listato su degli Exchange.

Sito internet: www.weedcointhc.finance
Gruppo telegram italiano: https://t.me/weedcointhcita
Gruppo telegram internazionale: https://t.me/weedcoinofficial
Per il CAD Sociale www.cadsociale.com