Fuori per White Dolphin Records nelle piattaforme digitali, la nuova raccolta dei Devya

Si chiama “I always said it could, they never though it would”, la nuova raccolta dei Devya. Il disco colleziona b/sides e demo del progetto di Devis Simonetti. Rilasciato sulla piattaforma digitale di Bandcamp, composta da dieci tracce , ritrae segmenti di pensieri abissali, ma la loro resa sonora si mantiene in superficie, ondeggiando su strati di chitarre baritone echeggianti e dark synth indie pop agrodolci, post punk e dark wave.

Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

Le sequenze registrate dallo studio udinese di ricerca e sviluppo Ramkard , vede la collaborazione di vari artisti e musicisti della scena underground udinese : Alessandro Santi,(Commando),Marco Darko(Monks,Lilly’s Puff),Marco Menazzi(Crash, Blue The King, Think), Mattia Romanut(Stringe,Happy Herror),e il pianista Fabrizio Bon.

BIO: Devya è il progetto musicale di Devis Simonetti. Dal 1996 al 2002 la permanenza in Inghilterra con Lorenzo Bertoli, grazie al produttore Roberto Concina (aka Robert Miles), gli consente di dedicarsi all’ autoproduzione e alla musica elettronica. Fonda i Devya con Francesca Mombelli nel 2010. L’album d’esordio, “I Don’t Know What Is Christmas” (uscito per la Media Company Audio Ferox / Paige 2013) è la prova evidente di quanto la new-wave, il brit –pop, lo shoegaze, l’industrial e il pop sintetico, siano stati ascoltati, assorbiti e rielaborati. Nel 2014 pubblicano il singolo e il video “Going To Town”, partecipando nel 2015 a un radio tour e diverse compilations. Nel 2017 siglano con la label tedesca Dark Ace Record Company , rilasciando il singolo “Witch – Hunt” che anticipa “Black Waves And Floating Foams”, il nuovo E.P. per la medesima label. Producono il video e singolo “Bodies” nel 2018 insieme al regista Paolo Parisotto (BBC ,Rete 4). Il 7 luglio 2018 pubblicano sempre con la Dark Ace label i singoli dei primi cinque anni di attività: “Collection 2013-2018”, vincendo diversi contest radio in Italia e Germania. Pubblicano nel 2020 il digital 45 synth pop “Away”, l’album elettronico strumentale “When Aliens Call My Name” e il singolo EBM con il gruppo elettronico Arbeiter “American Vampires 1984” e ” L’ Aurora”con la Net label White Dolphin Records.


Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui