Bergamo Film Meeting, torna il Kino Club, la sezione dedicata alle scuole

Da sempre convinto dell’importanza dell’educazione al cinema e all’audiovisivo, quest’anno Bergamo Film Meeting vuole essere più che mai vicino al mondo della scuola, che sta vivendo un momento particolarmente difficile e delicato, offrendo a bambini e ragazzi un’occasione di riflessione ma anche di evasione.

Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

Per questo motivo il Festival proporrà, durante la sua 39edizione ma in modalità online sulla piattaforma della Cineteca di Milano, il Kino Club, una sezione gratuita composta da lungometraggi d’animazione autorialecortometraggi e documentari che sarà arricchita da importanti collaborazioni tra cui una selezione di lavori provenienti dall’Animafest Zagreb; la masterclass sul film The Secret of Kells con Tomm Moore e Ross Stewart – due degli autori più importanti nel panorama del cinema d’animazione contemporaneo, quest’anno in lizza agli Oscar con Wolfwalkers -, realizzata con l’European Film Factory e accessibile su europeanfilmfactory.eu/registrationcortometraggi restaurati dalla Cineteca di Milano, di cui saranno visibili due episodi dalla serie Le avventure di Tofffsy e l’erba musicale (1974) di Pierluigi De Mas e gli straordinari Il principe arlecchino (1931) di Lotte Reiniger e Bambini in città (1946) di Luigi Comencini, piccolo documentario che mostra bambini e ragazzi nella Milano post Seconda Guerra Mondiale; insieme ai Cartoni animati…in corsia!, brevi cortometraggi realizzati dai piccoli pazienti dell’Ospedale dei Bambini – ASST Spedali Civili di Brescia durante i laboratori condotti dall’associazione Avisco. 

Tutti i film saranno introdotti da brevi presentazioni e inoltre sarà possibile scaricare schede didattiche che supporteranno gli spettatori alla visione.
Per tutte le classi della scuola primaria e secondaria di primo grado che vorranno partecipare i film saranno accessibili durante gli orari scolastici, e sarà possibile prenotare gli incontri in diretta con gli esperti del Festival per la guida alle visioni. Per le classi della scuola secondaria di secondo grado, invece, i film potranno essere fruiti anche in autonomia dagli studenti e, successivamente, si potranno prenotare gli appuntamenti online in orario scolastico per offrire un confronto con esperti e autori.


Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui