Welfare aziendale, conviene di più alle Piccole Medie Imprese. Ecco perché e qualche esempio.

Riccardo Zanon spiega le potenzialità di questo strumento, scelto da un’azienda su 2, evidenziando i risultati positivi ottenuti dall’attuazione del piano per i dipendenti del suo stesso studio, ma anche per aziende come Amr, Alfier e Nord Est Elevatori
Un recente Report del Ministero del Lavoro evidenzia la tendenza delle aziende italiane ad adottare il welfare aziendale, quell’insieme di servizi e iniziative rivolti ai dipendenti di un’azienda, con lo scopo di migliorarne la qualità della vita e il benessere fisico e psicologico.
Il 52% delle attività che hanno adottato il welfare aziendale ha un numero di dipendenti inferiore a 50, il 15% ha fra 50 e 99 e il 33% oltre i 100.
“Sono dati interessanti perché sottolineano come le politiche di welfare aziendale sono più utili alle piccole e medie aziende che alle grandi. La PMI ha bilanci e risorse limitate, quindi sfruttare uno strumento che permette di premiare i propri dipendenti o creare politiche retributive a basso costo ma ad alta resa, ritengo sia qualcosa di interesse maggiore proprio per loro. – Dichiara l’avvocato Riccardo Zanon, esperto in diritto del lavoro e consulente aziendale – Il Welfare Aziendale rende le aziende più attrattive, suscitando l’interesse dei talenti migliori e incentivando a rimanere quelli già presenti in azienda. Noi stessi abbiamo attivato un programma articolato in questo senso”.
Lo studio Zanon, che conta oggi 9 collaboratori, ha introdotto per tutti i suoi dipendenti e praticanti un piano di copertura da contagio da covid, la creazione di una rete di fornitori di servizi con scontistiche riservate, buoni spesa e la possibilità di scegliere tra due sedute di alto livello: la classica poltrona da ufficio o la Wellness Ball™ Active Sitting di TecnoGym, che aiuta a rafforzare la muscolatura del tronco e migliorando equilibrio, flessibilità e postura.
“Ho potuto constatare in prima persona l’enorme ritorno che si ha avviando azioni di questo tipo, per questo è tra i primi strumenti che consiglio ai miei clienti, a prescindere dalla dimensione della loro azienda” aggiunge Zanon.
Molte le aziende che ha affiancato nella realizzazione di piani di Welfare Aziendale. Tra queste, meritano sicuramente una particolare attenzione alcuni casi:
Amr, una azienda di Pederobba (TV) leader nella lavorazione di polistirene espanso per creazioni d’arredo e progetti di visual merchandising e stand fieristici, con 9 dipendenti. La società ha previsto un piano di Welfare Aziendale che prevede la copertura di spese di asili nido e di istruzione per i figli dei dipendenti, oltre a quelle mediche e odontoiatriche. Inoltre, vi è la possibilità di scegliere tra i pacchetti viaggio messi a disposizione dall’azienda per i propri dipendenti. Questa soluzione l’ha aiutata a diventare più attrattiva nei confronti di candidati da assumere, che hanno preferito, sul territorio, AMR rispetto ad altre aziende, magari più grandi, ma prive di un piano di Welfare Aziendale.
Alfier, una azienda edile veneziana che si occupa di restauro architettonico e monumentale, specializzata nel restauro di edifici storici. L’azienda aveva espresso il desiderio di migliorare la qualità di vita dei propri dipendenti. Per questo motivo ha creato ad inizio 2021 un piano di Welfare Aziendale che potesse permettere loro di avere la copertura di spese odontoiatriche e sanitarie, un aspetto considerato molto importante in questo periodo. Inoltre, l’azienda con il proprio piano di Welfare mette a disposizione, oltre a numerosi altri benefits, anche pacchetti viaggio per i propri dipendenti.
Nord Est Elevatori, azienda con sede ad Arino di Dolo (VE), che dal 2010 opera nel settore delle piattaforme di lavoro elevabili. Nonostante le difficoltà economiche del momento, l’azienda offre ai suoi 14 dipendenti, a tempo indeterminato ma anche determinato, un plafond di 500 euro spendibile in beni e servizi, più che raddoppiando di fatto la base di welfare prevista dal Contratto nazionale per i lavoratori della Metalmeccanica. Un’opportunità che consente ai collaboratori dell’azienda di conciliare al meglio la vita provata e professionale, sentendosi sostenuti, coccolati e sviluppando un forte senso di appartenenza aziendale.
Nel suo libro “Welfare terapia”, ESTE Editore, Zanon illustra come gli strumenti di welfare aziendali possano essere attuati con grande successo anche da piccole e microimprese. Ad esempio, per quanto riguarda un tema molto dibattuto come la tutela dal covid 19, il maggiordomo aziendale può essere un valido strumento di supporto: si tratta di un servizio che si prende cura delle incombenze personali e familiari del personale, dalla semplice disponibilità dell’azienda nel raccogliere i pacchi o le consegne di posta dei dipendenti, sino a servizi più complessi, che prevede una figura con il compito di sbrigare le commissioni che vengono richieste. In questo modo si evitano ai dipendenti occasioni di contatto, e quindi contagio, con terzi.
In questo particolare momento storico, è indubbio che la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado impatta notevolmente sulla vita dei dipendenti, per questo una soluzione immediata può essere rappresentata da un servizio di baby-sitting integrato con il lavoro agile ben strutturato e pensato per migliorare la qualità del lavoro del dipendente, aumentandone così la produttività e migliorando l’organizzazione aziendale.
Un altro interessante strumento di welfare aziendale è il trasporto collettivo, un servizio trascurato in passato, ma molto utile nel periodo di pandemia: un mezzo di trasporto che è destinato solo ai dipendenti consente di mantenere tutte le misure di sicurezza e ridurre il rischio dei contagi.
Riccardo Zanon
Riccardo Zanon, avvocato e titolare di uno studio di consulenza sul lavoro, offre risposte e consigli, anche attraverso canali social, in merito a Diritto del Lavoro, Risorse Umane e Welfare Aziendale. Nel 2019 ha auto pubblicato Welfare aziendale, tutti i segreti che nessuno ti ha mai svelato per far crescere il fatturato e avviato Imprenditore Sereno un progetto e uno spazio fisico e virtuale in cui proporre incontri di formazione e informazione per imprenditori.
Nella foto Riccardo Zanon

Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui