Un doppio brindisi per l’attore Vincenzo Bocciarelli in compagnia di amici e colleghi

Per festeggiare il suo compleanno, ma anche per condividere un’occasione importante, l’ipotetica riapertura di cinema e teatri prevista per il prossimo 27 marzo, l’attore e conduttore Vincenzo Bocciarelli sabato 27 febbraio ha accolto, presso l’ Hosteria de’Pastini di Roma, nei pressi del Pantheon,  personalità del mondo dello spettacolo e non solo.

Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

“Vogliamo porre l’accento sul bisogno assoluto di arte, teatro e  cinema – ha dichiarato l’artista – siamo felici della riapertura del 27 marzo, ma abbiamo tutti bisogno di un sostegno concreto per fare in modo che i teatri siano in grado di riaprire con le garanzie necessarie.”

Molto suggestiva l’accoglienza riservata all’attore e ai suoi invitati che hanno fatto il loro ingresso su un red carpet a forma di T. T come Teatro, T come Talento. Il rosso è stato scelto come colore simbolo dell’evento. Rosso è infatti il colore del sipario.

Decorazioni bellissime hanno contributo a rendere l’atmosfera suggestiva, elementi scenografici come antichi strumenti musicali e immagini del nostro cinema di un tempo di un tempo sulle pareti. Assaggi di piatti della tradizione romana preparati con cura dalla padrona di casa Antonella Tata.

Fra gli ospiti il simpaticissimo comico del “Bagaglino” Mario Zamma, la celebre voce di Rai Isoradio Rossella Diaco, le bellissime attrici Emanuela Tittocchia, Francesca Ceci ed Eleonora Pieroni.

Inoltre la conduttrice radiofonica Roberta Beta, Alma Manera, cantante e neo-redattrice del magazine “Con il sole sul viso” e Antonella Ferrari presidente dell’associazione Feel e direttrice di Freetime Magazine.

Arrivano dal mondo del cinema i registi Massimo Spano e Sebastian Maulucci, il produttore Andrea Deliberato e l’attore Paolo Gasparini in compagnia del Life Coach degli attori Marco Perciavalle. Ancora Naya Manson volto amato di “Un Posto al Sole” e Gigi Miseferi reduce dalla diretta rai del programma condotto da Marco Liorni.

Non poteva mancare il momento della torta, decorata con maschere greche a sapore di cioccolato.

Bocciarelli a gran voce ricorda che il teatro è uno dei luoghi più sicuri in questo momento e non solo ringiovanisce l’anima, ma è un’oasi di salvezza per la nostra mente e i nostri cuori, parole che hanno suscitato un grande applauso fra tutti gli invitati.

Bocciarelli è stato ideatore del teatro virtuale attraverso il format del “Bocciarelli Home Theatre” (dal quale e’ nato il suo primo manoscritto dal titolo “Sulle ali dell’arte”) per farsi portavoce dell’importanza della riapertura dei luoghi della cultura e della coscienza in un momento così difficile per l’intera comunità nazionale.

L’evento si è svolto rispettando tutte le norme di sicurezza.


Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui