Centenario PCI, i grandi segreti di Botteghe Oscure nel libro ‘Berlinguer e il diavolo’

Rivelazioni inedite su finanziamenti illeciti, armi e spionaggio. Dall’oro di Stalin al petrolio di Gorbačëv, Francesco Bigazzi e Dario Fertilio affrontano il legame politico-economico che univa Unione Sovietica e Partito Comunista Italiano, nel nuovo saggio storico di Paesi Edizioni

Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

Qual è il legame politico-economico che univa l’Unione Sovietica al Partito Comunista Italiano? A cento anni dalla fondazione del PCI – avvenuta a Livorno il 21 gennaio 1921, con la denominazione di Partito comunista d’Italia, e i cui organi direttivi hanno avuto per anni la sede centrale a Roma, in Via delle Botteghe Oscure – affrontano il tema i giornalisti Francesco Bigazzi e Dario Fertillio, nel libro Berlinguer e il diavolo. Dall’oro di Stalin al petrolio di Gorbačëv: i grandi segreti di Botteghe Oscure.

Un saggio storico in cui gli autori ripercorrono le tappe nevralgiche del passato della sinistra italiana, dai tempi del rapporto per molti tratti oscuro e controverso con il regime stalinista alla segreteria di Enrico Berlinguer. All’interno rivelazioni importanti su finanziamenti illeciti, forniture di armi e operazioni di spionaggio: storie ancora oggi avvolte nel silenzio e nel mistero, a oltre trent’anni dalla caduta del Muro di Berlino e dalla «svolta della Bolognina» che ha sancito la fine del PCI.

Nelle pagine del libro l’uomo e la figura politica di Enrico Berlinguer vengono messi a nudo, pur riconoscendo al personaggio grande carisma e dignità storica. Sette capitoli da leggere tutti d’un fiato per avere una visione originale e spesso taciuta del modus operandi del Partito Comunista Italiano.

«Lingotti d’oro, gioielli, pietre preziose, valute straniere, spille, braccialetti, collane, anelli, fiale di morfina e diamanti, di primissima qualità. Il fiume di denaro e preziosi che partì da Mosca per diffondersi ai quattro angoli d’Europa e d’America fu il capolavoro di Belzebù».

Edito da Paesi Edizioni, Berlinguer e il diavolo. Dall’oro di Stalin al petrolio di Gorbačëv i grandi segreti di Botteghe Oscure, di Francesco Bigazzi e Dario Fertilio, è disponibile nelle librerie e negli store online a partire dal prossimo 21 gennaio, in concomitanza con la ricorrenza dei cento anni dalla fondazione del Partito Comunista Italiano.

Per maggiori informazioni: paesiedizioni.it

Francesco Bigazzi, giornalista e saggista, è stato ricercatore del Cnr. Già direttore dell’Ansa, poi corrispondente del Giorno e di Panorama, è stato collaboratore di numerose riviste scientifiche, settimanali e quotidiani. Dal 2004 al 2009 è stato addetto stampa e cultura presso il consolato generale di San Pietroburgo. È uno dei massimi esperti italiani del dissenso dell’Est europeo, un argomento a cui ha dedicato numerosi libri e saggi.

Dario Fertilio è un giornalista e scrittore di origine dalmata. Autore eclettico, alterna saggio e romanzo, racconto e fantasia, intervista e conversazione, scritto politico e meditazione. Dal 1972 si occupa di letteratura, storia, politica al Corriere della Sera. Ha fondato nel 1998 i Comitati per le Libertà, un movimento internazionale per l’affermazione dei diritti fondamentali.

BERLINGUER E IL DIAVOLO

Dall’oro di Stalin al petrolio di Gorbačëv i grandi segreti di Botteghe Oscure

Autori: Francesco Bigazzi e Dario Fertilio

Editore: Paesi Edizioni

Prezzo: € 14,00

Pagine: 144

Uscita: 21 gennaio 2021

ISBN 979-1280159106


Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui