OHM GURU: il nuovo album è Bedroom Playground vol.2

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il nuovo album del producer bolognese Ohm Guru, all’anagrafe Riccardo Rinaldi, è Bedroom Playground Vol.2, fuori per Irma Records e disponibile da venerdì 29 gennaio su tutte le piattaforme digitali.

Prodotto in collaborazione con: Massimo Greco, Alessandro Meroli, Foreign Dubbers, Maestro Garofalo, Supabeatz, Rossetti, Wise Koala, Marco Rollo, Bunen, Red Tandem, Daniele D’Alessandro.

Quinto disco di studio, Bedroom Playground Vol.2 è il secondo volume di questa serie (il primo era uscito per Three Hands Records l’anno scorso). Le tracce sono impreziosite da numerosi ospiti che collaborano attivamente al progetto, ogni interprete ha dato la sua personalità ai brani, creando delle bellissime atmosfere musicali. In particolare, Alessandro “Maestro” Garofalo, un grande musicista e arrangiatore senza il quale questo progetto non sarebbe stato possibile. Poi in ordine sparso: Massimo Greco (trombettista di Ligabue e Zucchero) Alessandro “Merolz” Meroli (sax baritono e tenore, flauti), Ivan Maffesoni (chitarre acustiche), Andrea Rossetti (tastiere), Andrea Aiazzi (songwriting), Matteo Di Biase (chitarre e beat), Daniele D’alessandro (clarinetto basso), Marco Rollo, (pianoforte)

L’utilizzo dell’elettronica e lo stilema del LO-FI rendono questo disco un prodotto trasversale, colmo di emozionalità e colori diversi.

«Ho impiegato tanto tempo per completare questo disco e i due dischi che seguiranno» racconta Ohm Guru. «Poi, quando si lavora come produttore c’è sempre un altro disco da finire, un problema da risolvere, un gruppo da aiutare nel difficile percorso di diventare un prodotto adulto. Così il tempo passa e il tuo lavoro personale rimane fermo, a prendere polvere, come quel buon vino che ci hanno regalato ma che abbiamo scordato in cantina. Ad un tratto, però, lo si ritrova ed è una grande gioia recuperare ricordi e momenti perduti in qualche piega della vita».

Riccardo Rinaldi si avvicina al mondo della musica sul finire degli anni ’70 con la nascita del movimento New wave. Con l’avvento della tecnologia e soprattutto dei computer negli anni ‘80 entra di prepotenza nella scena musicale di Bologna collaborando con molteplici artisti e band in veste di musicista/produttore/tecnico del suono.

Con gli anni ’90 prende lo pseudonimo di Ohm Guru e inizia a produrre con questo nome album omonimi e artisti come Neffa, Sud Sound System, Colle Der Fomento, Bossa Nostra, Gazzarra, Pasta Boys, DJ Rodriguez, Black Mighty Orchestra, Clan Greco e diventa un collaboratore fisso della IRMA Records. Con il gruppo di cui è membro, Aeroplanitaliani, insieme a Alessio Bertallot e Roberto Vernetti, partecipa anche al Festival di Sanremo dove vince un Premio della Critica con il brano Zitti, Zitti. Lo stesso brano, remixato da Luca ‘LTJ’ Trevisi, diventa un classico dell’Acid Jazz grazie a Gilles Peterson che lo elegge come uno dei suoi brani preferiti del periodo. In quegli anni le sue produzioni fanno il giro del mondo ed alcune diventano dei veri e propri classici del mondo elettronico/downtempo come Moon Beat (LTJ-Xperience), Montedivenere (Ohm Guru) e soprattutto Ocean Beach (Black Mighty Orchestra). Nel 2002 fonda insieme a Ninfa una sua compagnia a nome One Eyed Fish che si occupa di produzioni, publishing, mastering e management. L’etichetta, discograficamente affiliata sempre a IRMA records, dopo una serie di album di nuovi artisti, ha pubblicato il suo terzo album dal titolo Cinema. Pubblica nel 2020 Bedroom Playground e Boredom Empire.