FRACTAE: Il nuovo singolo del cantautore torinese è “PAOLO FOX”

C’è chi ci crede e chi no. Ma tutti, prima o poi, cercano nelle stelle una spiegazione, una consolazione, un significato degli eventi della vita. È così che il cantautore e produttore torinese FRACTAE, alias Paolo Caruccio, ha scelto come titolo del suo nuovo singolo “PAOLO FOX”, in omaggio al celebre astrologo italiano.

Il singolo, in uscita il 3 febbraio su tutte le piattaforme digitali (Neverending Mina / distr. Artist First), racconta di due innamorati che, vicini ma distanti, si pensano e passano notti in bianco, separati forse da qualche ascendente ostile che impedisce loro di buttare il cuore oltre l’orgoglio.

Paolo Fox dice sempre di non credere agli oroscopi, ma di verificarli – ha commentato Fractae – ed è quello che provano a fare i protagonisti della mia canzone. Due innamorati che si pensano, si cercano, affidando a segni zodiacali e ascendenti le loro debolezze. Io sono un toro, cocciuto quanto basta. Mi piacciono gli oroscopi e seguo Paolo Fox, anche per questo ho deciso di dedicargli questo pezzo”.

Un brano pop che strizza l’occhio ai paesi d’oltremanica: synth, chitarroni fuzz e farfisa generano vibes anni ’70 e un’atmosfera “space” che delinea orbite stellari.

Crediti brano
Autore, mix e master: Fractae
Edizioni: SugarMusic Spa, RKH, Neverending Mina
Etichetta: Neverending Mina
Distributore: Artist First

BIO
FRACTAE sono canzoni nate nella bocca dello stomaco, sono riff di chitarra con cassa e clap.
FRACTAE sono le quattro del mattino in autostrada, le cene di lunedì sera al cinese, lo stesso paio di auricolari condivisi e la foto da bambino al mare con gli occhi chiusi.
FRACTAE è il progetto artistico del cantautore, polistrumentista e producer torinese Paolo Caruccio. Affonda le sue radici sia nella cultura indie che nella tradizione italiana della musica leggera: dalla scuola di Battisti e Tenco, fino alle chitarre ruvide e i synth spaziali d’oltremanica. Fractae sviluppa uno stile di scrittura e una ricerca del suono personali ma ricchi di riferimenti.

Ha tenuto concerti ed esibizioni live in tutta Italia suonando in numerosi festival e rassegne tra cui Deejay On Stage, Apolide Festival e Rock In Roma. Dal 2019 è performer fisso del format “This Is Indie” per il quale ha cantato in club come Alcatraz, Viper Theatre, Hiroshima Mon Amour. Ha partecipato ad alcuni concorsi vincendo: Follow The Wave (Sugar), Songwriting Camp Sony, Alta Frequenza. Ha inoltre composto musiche e sonorizzazioni per spot pubblicitari e cortometraggi collaborando fra gli altri con il CSC (Centro Sperimentale di Cinematografia) di Torino e Sottodiciotto Film Festival.
Il progetto Fractae nasce con “Cartina Corta”, singolo d’esordio. Successivamente è la volta di “Spleen Tropicale”, scritto con Bea Zanin, lanciato durante la Torino Fashion Week. Il penultimo singolo, “Wasabi”, uscito a febbraio 2020, viene inserito nella playlist editoriale di Spotify “Scuola Indie“ e suscita l’attenzione delle principali testate giornalistiche come La Stampa e Repubblica. Con il singolo “Malinconia Delivery”, uscito il 6 novembre, ha iniziato la sua collaborazione con l’etichetta Neverending Mina (edizioni Sugar Music). Il video del brano è in rotazione su MTV New Generation.