Anime vaganti – ll nuovo album degli ASTRATTO

è da poco uscito il nuovo album degli ASTRATTO, “anime vaganti”, scaricabile da tutte le principali piattaforme on-line.

Il titolo dell’album è tratto da un verso del brano “Incantesimo” e riassume uno stato d’animo che, in qualche modo, rispecchia anche il particolare momento storico. “Incantesimo” è un brano ispirato alla storia di Ladyhawke, famoso film “fantastico” degli anni 80, in cui i due protagonisti, Isabeu e Navarre, non riescono a vivere il loro amore a causa di un sortilegio che trasforma Isabeu in un falco di giorno, e Navarre in un lupo durante la notte.

Dell’album, tutto interamente cantato in italiano, fanno parte altri 8 brani, a metà strada tra il rock ed il blues, anche se le diverse influenze dei quattro musicisti che compongono la band, non incanalano l’album in un filone musicale specifico. Ad aprire l’album è il brano “Back (to) home”, al quale segue il già citato “Incantesimo”. “Libertà”, invece, è stata ispirata da vecchie foto che riportano a ricordi di tempi passati ed esperienze vissute. Segue un classico blues “Mente che viaggia” che apre la strada ad altri 5 brani: “senza capire”, “riflessi di luce”, “esilio”, “preghiera” e “midnight”, brano esclusivamente musicale, che chiude l’album.

BIOGRAFIA

Gli ASTRATTO, gruppo rock di Bergamo, iniziano il loro percorso musicale nel 2013 con una formazione tutta al maschile. Dopo un periodo di pausa artistica, il batterista Frano Gambioli ed il chitarrista Roberto Balestri riprendono il progetto e si aggiungono alla band Marco Gellera al basso e Mariarosa Capra alla voce. A settembre del 2019, Bruno Scognamiglio prende il posto di Balestri.

All’attivo gli Astratto hanno concerti in provincia di Milano, Bergamo e Brescia ed un EP autoprodotto e registrato live dal titolo “il ritratto del rock” contenente 6 brani.

contatti: astratto.rock@yahoo.com