ANGELICA : Storie di un appuntamento è il nuovo album in uscita il 5 febbraio per Carosello Records

Appuntamenti con il destino, appuntamenti con gli amori passati, presenti e futuri. Appuntamenti disdetti, cercati, programmati, di lavoro, con gli amici, al buio, per strada. Ma di tutti questi, l’appuntamento più importante, quello che si può rimandare a lungo ma che non si può cancellare, è solo uno: quello con se stessi.

Storie di un appuntamento è il secondo album di Angelica, cantautrice dalla sensibilità rara e dal sound raffinato e inconfondibile, in uscita venerdì 5 febbraio 2021 per Carosello Records.

Un disco dedicato a tutti quegli errori che pensavo fossero del cuore e invece erano solo della testa, come lo definisce lei stessa.

Anticipato dai singoli “C’est Fantastique” – “Il momento giusto” e “L’ultimo bicchiere”, Storie di un appuntamento è un compendio di gioie e di paure, di attese e delusioni, di speranze e di ricordi. Sono le pagine di un diario che raccontano l’importanza di imparare a guardarsi allo specchio, riconoscendo le proprie fragilità per riuscire a superarle, accettandosi per quello che si è, vedendo il bello senza sovrastrutture.

Guidato dall’amore per la melodia italiana, in particolare quella del cantautorato Anni Sessanta, Storie di un appuntamento tratteggia un mondo sonoro dalla patina vintage fatta di colori pastello, che da sempre caratterizza Angelica. Pellicole analogiche che fanno da cornice ad esperienze personali raccontate con gli occhi di una donna che non ha paura di realizzarsi e creare il suo spazio, dove esprimersi in piena libertà.

Un universo nuovo ma coerente e conseguente a quello creato nel suo primo disco solista, “Quando finisce la festa”: una fotografia di un momento di vita diverso, di una persona cambiata e cresciuta, ma che resta sempre la stessa, se stessa.

L’album miscela affascinanti atmosfere retrò con suoni freschi e moderni che spaziano dal lo-fi di “Comodini” fino al pop di “Karma” passando per atmosfere oniriche e sognanti a momenti più elettronici e danzerecci, che pescano dal funk e a tratti dalla house, il tutto senza mai dimenticare l’amore di Angelica per il rock e la psichedelia.

Se nel primo disco il lavoro era stato più analogico, in Storie di un appuntamento Angelica si tuffa nella produzione a 360 gradi, seguendola in ogni passaggio e condividendo il viaggio con un team formato da Antonio “Cooper” Cupertino (che si è occupato anche del mix), con cui Angelica aveva lavorato già in Quando finisce la festa, a cui si affiancano Riccardo Montanari e Giacomo Carlone.

Un lavoro sincero e liberatorio, sia testualmente che musicalmente, che non ricerca la precisione e la perfezione ma l’anima e l’essenza, e per questo è volutamente ricco di “errori”: ad esempio il basso di “Karma”, un Rickenbacker del ‘72 mezzo rotto. Molte voci sono poi rimaste nella loro prima versione di prova, alimentando quella sensazione di spontaneità che pervade tutto il disco, libero da imposizioni e vincoli. Il risultato sono otto tracce intime e viscerali ma capaci di regalare una leggerezza speciale, che non è superficialità ma assenza di pesantezza e rigidità.

Storie di un appuntamento è un invito ad affrontare se stessi e il proprio riflesso, per quanto difficile e tormentato possa a volte rivelarsi.

LA COPERTINA

Il progetto grafico intorno alla cover dell’album (foto di Ambra Parola, progetto grafico di Valerio Bulla) ricalca le varie fasi che precedono un appuntamento (lavarsi, vestirsi, truccarsi, uscire per raggiungere il luogo scelto) per poi scoprire che l’appuntamento è in realtà con “se stessi”, simboleggiato con la metafora dello specchio.

TRACKLIST

1. Peggio di un vampiro

2. Il momento giusto

3. Karma

4. L’ultimo bicchiere

5. De Niro

6. C’est Fantastique

7. Strip Club

8. Comodini

CREDITS

Tutti i testi sono stati scritti da Angelica.

L’album è stato prodotto da Antonio Cupertino, Riccardo Montanari e Giacomo Carlone.

Mix: Antonio Cupertino

Master: Giovanni Versari

Con il sostegno del MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Per Chi Crea”.

BIO

ANGELICA, al secolo Angelica Schiatti, è una cantautrice originaria di Monza. A 12 anni ha il suo primo colpo di fulmine musicale: costretta a letto durante le vacanze estive da una malattia, si fa regalare dai genitori una radio. Nel lettore cd il negoziante ha dimenticato “ONE”, la compilation dei Beatles, e per Angelica è subito amore. È il suo Anno Zero: i Fab Four hanno acceso la fiamma della sua passione per la musica, che non si spegnerà più. Dopo aver investito tutti i suoi risparmi per comprare l’intera discografia del quartetto di Liverpool, Angelica comincia a viaggiare avanti e indietro nella linea del tempo, ascoltando e studiando i mondi sonori che incontra. Si avvicina alla chitarra da autodidatta: all’inizio suona a specchio, prendendo gli accordi dai libri e riproducendoli al contrario, e quindi si convince di essere stonata. Fortunatamente chiede aiuto al maestro di coro gospel della sua scuola, che le apre un mondo che tuttora è il suo. L’ambiente in cui è cresciuta è molto lontano dai suoi ascolti da adolescente (musica anni sessanta, gruppi brit rock e musica house) e non riesce a trovare valvole di sfogo. Appena possibile dunque, lascia la provincia per raggiungere Milano per fare musica. Tra jam session allo storico locale milanese Scimmie e molti altri, inizia dunque a suonare in giro le sue canzoni. Dopo poco diventa la leader dei Santa Margaret, band con la quale si è fatta conoscere al grande pubblico. Il gruppo ha registrato un disco, due colonne sonore, suonato al primo maggio di Roma, fatto un tour di due anni, raggiunto la finale del Premio Tenco per la categoria miglior opera prima, suonato in Piazza Duomo per Ema’s prima dei Duran Duran e vinto gli Mtv Awards New Generation. Tra il 2016 e il 2017 capisce di avere cose da dire in una forma diversa ed estranea alla musica fatta con la band, e inizia così a lavorare sui suoi pezzi da sola, non più sala prove ma a casa con chitarra, pianoforte e pc. Nel 2019 Angelica inaugura la sua avventura solista con l’album Quando finisce la festa, che ha riscosso ottimi feedback di pubblico e critica portandola a esibirsi nei principali club e festival italiani tra cui MI AMI 2019, Home Festival e Zoo Music Fest. Viene inoltre scelta per aprire il tour italiano di Miles Kane, cantautore inglese co fondatore insieme ad Alex Turner dei Last Shadow Puppets, e stringe una partnership con Gibson per il tour e la registrazione dell’album. A novembre 2019 collabora con l’attore Giacomo Ferrara (lo “Spadino” dell’acclamata serie Netflix Suburra) per il singolo “Vecchia novità”. Nel 2020 si esibisce in streaming per Levi’s e per Patrizia Pepe. Nello stesso anno pubblica i singoli “C’est Fantastique”, “Il momento giusto” e “L’ultimo bicchiere”, trittico di brani che anticipa la pubblicazione, a febbraio 2021, del nuovo album di inediti Storie di un appuntamento.

Social:

Facebook https://www.facebook.com/angelica.schiatti/

Twitter https://twitter.com/AngieSchiatti

Instagram https://www.instagram.com/santangelica/