Il cantautore fiorentino Pierfrancesco a Casa Sanremo 2021. E’ online il nuovo singolo “L’anima del vento”

Per il cantautore fiorentino Pierfrancesco un 2020 segnato dal successo del brano “Stella marina” – 1,5 milioni di views sui canali social – e un 2021 che parte da Casa Sanremo, l’area hospitality del Festival della Canzone Italiana.

Punto d’incontro per addetti ai lavori e artisti che partecipano al Festival, Casa Sanremo è anche, soprattutto, una vetrina importante per nuovi artisti.

Pierfrancesco – all’anagrafe Pierfrancesco Nannoni – è stato contattato dagli organizzatori ed ha accettato con entusiasmo questa straordinaria opportunità. Nei giorni del Festival di Sanremo 2021, Pierfrancesco salirà sul palco di Casa Sanremo per presentare, in anteprima, alcuni brani del nuovo album “Stella marina”.

Un riconoscimento importante e un’occasione da prendere al volo, visto che per questa edizione 2021 Casa Sanremo si trasformerà in un vero digital hub.

Intanto è in uscita il nuovo singolo “L’anima del vento” – che anticipa l’album – disponibile dal 23 gennaio su Itunes, Apple Music, Youtube Music, oltre che sui canali Spotify e Deezer dell’artista.

“Il brano è nato in un momento di relax, a contatto con la natura – spiega l’artista – foglie e rami sembravano muoversi come in una danza, sospinti dal vento. In quella dimensione ho ritrovato il significato dell’appartenenza, della fiducia nella vita e soprattutto del ‘lasciare andare’ che è il messaggio principale della canzone”.

Nelle canzoni di Pierfrancesco elettronica e strumenti della tradizione popolare si combinano in un sound sospeso tra musica contemporanea e reminiscenze classiche, influenze pop-rock e ricerca sonora.

PIERFRANCESCO – Compositore, autore e arrangiatore fiorentino, Pierfrancesco Nannoni si è imposto con il singolo “Stella marina”: il video del brano ha superato 1,5 milioni di views sui canali social dell’artista.
Nel 2019 è uscito l’album “Pierfrancesco”, accolto da ottimi riscontri di critica e di ascolti.
In precedenza Nannoni ha prodotto colonne sonore per documentari e spettacoli – tra cui le musiche originali dello spettacolo dei Fuochi di San Giovanni, santo patrono di Firenze, e per la celebrazione del Giubileo – arricchendosi al contempo di collaborazioni con il mondo della danza (Lilia Bertelli e Maria Fux).