CINEMA: ASPERGER FILM FESTIVAL DAL 7 AL 13 DICEMBRE, TRA I CORTI QUELLI DI PAOLA MINACCIONI E DI ALESSANDRO HABER

In giuria tra gli altri:Luca Vendruscolo, Daniele Luchetti, Davide De Cubellis, Giorgio Tirabassi, Caterina Guzzanti, Giacomo Ciarrapico, Cecilia Valmarana

Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

Dal 7 al 13 dicembre sarà disponibile gratuitamente online (www.asfilmfestival.it) l’Asperger Film Festival (piano B), il festival uguale agli, però diverso perché a realizzarlo ci sono i ragazzi e le ragazze che si riconoscono nella sindrome di Asperger. Giunto alla sua ottava edizione il Festival propone come ogni anno la selezione ufficiale del festival, composta da 48 cortometraggi divisi in tre sezioni competitive: Animazione, Italiani, Internazionali e una vetrina dedicata alla neurodiversità.

Tra i corti italiani in concorso tanti giovani, come Francesco Castellaneta autore di “Chedly”, Giulia Giapponesi con il distopico “Il Fagotto”, Valentina Casadei con “Giusto il tempo di una sigaretta” e Luigi Pironaci con “Idduh”, ma anche Alessandro Haber che ha diretto Vinicio Marchioni ne “II Gioco” sul tema della violenza sui minori, Francesco Falaschi che parla di hikikomori nel corto “Ho tutto il tempo”, con Cecilia Dazzi e Francesco Fedele. E ancora, Paola Minaccioni che esordisce come regista con “Offro io” con Paolo Calabresi, Carolina Crescentini e Maurizio Lombardi; Edoardo Ferrario che presta la voce al protagonista di “Biagio” di Matteo Tiberia e Corrado Guzzanti che duetta con Teodosio Barresi (alla sua ultima apparizione) nello struggente corto di Antonio Andrisani.

Basterebbe la lista dei giurati di quest’anno per far rimpiangere l’evento in presenza che, per l’ottavo anno consecutivo si sarebbe dovuto tenere al MAXXI nel mese di novembre: Davide De Cubellis, Daniele Luchetti, Donato Sansone, Giacomo Bendotti, Mauro Uzzeo, Simone Rea, Chiara Rap, Giulia Caminito, Vittoria Macioci, Daniela Tieni, Katja Centomo, Giovanna Zoboli, sono i giurati che assegneranno il premio al miglior corto d’animazione; Betta Lodoli presiede una giuria tutta al femminile per la sezione cortometraggi internazionali composta da Cristiana Paternò, Giulia Bianconi, Chiara Nicoletti e Angela Prudenzi; e ancora Luca Vendruscolo, Giorgio Tirabassi, Lino Musella, Giacomo Ciarrapico, Caterina Guzzanti, Rosanna Gentili, Giulia Anchisi, Thomas Trabacchi, Carlo De Ruggieri, Luca Amorosino, Massimo De Lorenzo, Giulia Mombelli, ovvero gran parte del cast della serie Rai “Liberi Tutti” giudicheranno i cortometraggi italiani. E infine la giuria del contest per troupe cinematografiche presieduta dal direttore di Rai Movie Cecilia Valmarana e dagli autori Alberto Farina e Gianluca Russo e dai “ragazzi” di Movie Mag. Autori, Attori, illustratori, critici, giornalisti, personalità del mondo dello spettacolo e della cultura in generale che hanno voluto esserci nonostante tutto, per sostenere lo staff di un festival “uguale agli altri, però diverso”. Come se non bastasse, anche il Municipio II di Roma ed in particolare l’assessorato alle politiche sociali hanno voluto supportare le “ragazze e i ragazzi” del festival, riconoscendo il valore culturale e sociale del progetto ed in particolare il suo ruolo nella promozione della cultura della neurodiversità, istituendo un premio speciale per il miglior corto della seizione

“Pensavamo che un’edizione virtuale dell’Asperger Film Festival sarebbe scomparsa nell’oceano di proposte e di festival che, per ovvie ragioni, sono stati costretti a ripiegare sul web – dice il direttore artistico Giuseppe Cacace, – e invece, contro ogni aspettativa, nella prima settimana in cui abbiamo pubblicato una selezione di cortometraggi delle precedenti edizioni e rilasciato i cortometraggi realizzati nell’ambito del contest 42HRS, abbiamo già ricevuto oltre 2000 registrazioni al sito”.

Per assistere alle proiezioni è sufficiente registrarsi gratuitamente al sito www.asfilmfestival.it, per avere accesso a tutte le opere in concorso che saranno visibili fino al 13 dicembre.

AS Film Festival è ideato ed organizzato dall’associazione Not Equal con il sostegno della Regione Lazio, del Mibact – Direzione Generale Cinema e del Municipio II del Comune di Roma, con il patrocinio di Rai per il Sociale e la mediapartnership di Rai Play e Rai Movie.

AS FILM FESTIVAL IN SINTESI

AsFF è l’unico festival cinematografico al mondo realizzato con la partecipazione attiva di persone neurodiverse. Un festival uguale agli altri, però diverso. Uguale perché, pur promuovendo una corretta informazione sul tema, non è un festival sull’autismo, ma un vero festival internazionale di cinema ed arti visive; diverso perché, oltre a promuovere la cultura cinematografica, si serve del cinema come strumento di inclusione sociale. Infatti, nel corso dell’anno, i partecipanti al progetto si incontrano, vedono film, discutono di cinema in un contesto che favorisce la nascita di amicizie ed affetti. Il festival rappresenta la fase finale di un percorso cui prende parte solo chi si sente pronto. Il progetto aiuta a socializzare con coetanei nella condizione autistica e ad entrare in contatto con persone neurotipiche. I nuovi arrivati imparano dai ragazzi con più esperienza e sulla base delle proprie attitudini decidono se occuparsi dell’accoglienza, della selezione, della presentazione dei film, della realizzazione di spot e video, della promozione sui social network. Proprio per questo AsFF è un festival necessario, un evento culturale ad ingresso gratuito, capace di promuovere il cinema di qualità e, allo stesso tempo, di permettere a chi lo organizza di sentirsi parte attiva della vita sociale e culturale del paese.


Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui