Futuro/Prossimo: dal 16 al 29 novembre, un programma di azioni creative per esercitare il pensiero ecologico


Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

Dal 16 al 29 novembre si entra nel vivo della prima edizione di Futuro/Prossimo, progetto ideato da A.S.A.P.Q./Teatro dell’Orologio, nato dalla collaborazione con INAF, con l’Associazione Silvicultura Agrocultura Paesaggio, con Cooperativa aCapo, con Zalib e con IC Parco della Vittoria.

Il progetto, vincitore dell’avviso pubblico Eureka! Roma 2020-2021-2022, fa parte di Romarama 2020, il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale.

Futuro/Prossimo insiste, ogni anno, su una diversa parola chiave, costruendole attorno dispositivi culturali, pratiche laboratoriali, performances e azioni di disseminazione intergenerazionali, capaci di stimolare dialoghi trasversali.

La parola chiave scelta per l’edizione 2020 è “Ambiente” che viene declinata nei suoi molteplici significati: ambiente di relazione, ambiente come natura, ambiente urbano, e su tutti, ambiente di coesistenza.

Sulla scia del saggio del filosofo Timothy Morton “Come un’ombra dal futuro – per un nuovo pensiero ecologico”, Futuro/Prossimo stimola cittadine e cittadini di ogni età con esercizi pratici e azioni creative che mettano in discussione il vivere quotidiano, evidenziandone limiti e nuove prospettive.

Futuro/Prossimo si apre con la residenza d’artista di Kenji, romano, classe 1991, street artist “ecologico”, profondamente impegnato sulle tematiche ambientali sia nella sua produzione artistica che nell’uso di materiali a basso impatto. Si definisce “street artist ambientale”, poiché ogni opera da lui creata nasce come microcosmo che si innesta con l’ambiente circostante. Per Futuro/Prossimo produrrà un’opera di street art in site specific, realizzata in collaborazione con Zalib, attraverso un percorso di “residenza isolata”, i cui temi cardine saranno solitudine mancanza di ambiente umano, caratteristiche che hanno segnato il lungo periodo di lockdown.

L’intera residenza sarà ripresa e l’opera sarà presentata al pubblico sia in presenza che digitalmente, il 29 novembre.

Accanto alla street art, Futuro/Prossimo sfida la creatività delle artiste e degli artisti del contemporaneo, commissionando a Controcanto Collettivo una digital serie in tre episodiIntima Natura che partendo dal testo ‘Cosa diventeremo?’ di Antie Damm realizzerà tre puntate, trasmesse rispettivamente il 27, 28 e 29 novembre alle 19, attraverso i canali social di A.S.A.PQ. (FB e IG: @teatroorologio).

Ciascuno di noi coltiva un proprio rapporto, più o meno distratto, con la natura. C’è chi ne legittima l’uso, chi ne reclama il rispetto. Chi ne ha bisogno e la cerca, chi pensa di  poterne fare a meno. E c’è chi la pone al di fuori, chi all’interno di sé. 

Allora cosa intendiamo quando diciamo natura?

Questa è la domanda all’origine del nostro lavoro.

Per rispondere abbiamo scelto altre domande, tra le sessanta che Antje Damm pone nel suo “Cosa diventeremo?”, e le abbiamo rivolte a una molteplicità di persone, diverse per età, per esperienze, per attitudine.  

Della meravigliosa confusione di risposte che abbiamo raccolto, della loro frammentazione e ricomposizione, dell’impasto tra lo scorrere dei pensieri e quello delle immagini, si compone Intima natura.’ Controcanto Collettivo

La parte di creatività pratica ha un ruolo centrale per Futuro / Prossimo: ecco che l’offerta si moltiplica, con tre laboratori pensati per diversi target.

ZERO WASTE – la sfida del barattolo, è un laboratorio (massimo di 15 partecipanti) per le nuove generazioni: dal 18 novembre 6 incontri via zoom da un’ora ciascuno e un unico obiettivo: raccogliere tutti i rifiuti secchi prodotti dal partecipante al laboratorio durante una settimana, schedarli in un diario di bordo e riporli dentro un barattolo. Al termine del laboratorio, il diario di bordo e la foto dei barattoli verranno pubblicate nei canali social di A.S.A.P.Q. (FB e IG: @teatroorologio), costruendo così uno storytelling dell’esperienza.

La serra in casa è una pratica per adolescenti e adulti: cinque appuntamenti via zoom e un tutorial iniziale, per costruire una piccola serra casalinga. Il laboratorio è guidato dalla Cooperativa aCapo per un massimo di 10 partecipanti. L’ultima sessione di laboratorio, quando le serre verranno ultimate, verrà registrata e presentata nei canali social di A.S.A.P.Q. come racconto dell’esperienza.

Terzo laboratorio è dilegno, pratiche materiche con Franco Paolinelli, realizzato in collaborazione con IC Parco della Vittoria. Il laboratorio ha due varianti, sia in presenza (per 14 bambini e bambine a incontro) che in formato digitale (per 25 bambine e bambini a incontro). La struttura del laboratorio è semplice: dopo una lezione tutorial distribuita agli iscritti via video, due ore di laboratorio intensivo (rispettivamente, il 27 novembre dalle 17 alle 19 e il 28 e 29 novembre, dalle 11 alle 13) per le nuove generazioni per imparare a relazionarsi con il legno e per scoprirne caratteristiche, possibilità e proprietà. Paolinelli è agronomo forestale ed esperto di verde urbano, da anni impegnato nella trasformazione del legno.

Le parole di Fabio Morgan, direttore artistico del progetto:

“Lo sviluppo di Futuro/Prossimo è stato complesso, sia da un punto di vista progettuale che organizzativo, considerando i tempi profondamente instabili che stiamo vivendo. Ci siamo impegnati nel costruire un programma che potesse svolgersi sia in presenza che in ambiente digitale, così da salvaguardare la tenuta del progetto a prescindere dalle future disposizioni che arriveranno. Molte le azioni pensate per le nuove generazioni e per i nuclei familiari, proprio perché tutte le pratiche creative hanno un potenziale risvolto concreto nella vita di tutti i giorni. Durante questo triennio, navigheremo attraverso tre argomenti: l’ambiente, nel 2020, l’altro, nel 2021, sulla relativizzazione delle distanze e sullo stimolo all’accoglienza e il genere, nel 2022. Abbiamo scelto questi temi perché centrali nel dibattito del presente: vogliamo tentare, grazie al connubio tra scienza e creatività, di trovare nuovi strumenti per una società più consapevole, più inclusiva, più trasversale e in costante confronto.”

Tutte le attività saranno accessibili online, gratuitamente previa prenotazione via Facebook (o Eventbrite, per i laboratori). Maggiori dettagli e informazioni logistiche verranno inviate via email dopo la prenotazione dell’attività. 

CALENDARIO DI FUTURO/PROSSIMO
dal 16 al 28 novembre: Residenza d’artista: Kenji in produzione
dal 17 al 29 novembre: dilegno, laboratorio sul legno per le nuove generazioni
dal 21 al 29 novembre: La serra in casa, laboratorio per la produzione di una serra casalinga
dal 27 al 29 novembre, ore 19: Intima Natura, a cura di Collettivo Controcanto
29 novembre, ore 17: presentazione dell’opera di street art prodotta da Kenji durante la Residenza d’artista

Le notizie del sito VivailTeatro.it sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «VivailTeatro.it» e l’indirizzo «www.vivailteatro.it»


Fonte Viva il Teatro




Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui