SCIENZiatE! 2020: torna a Roma il progetto di divulgazione scientifica, il 24 ottobre primo evento pubblico

SCIENZiatE! 2020:

Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

alla scoperta di cinque tra le prime ricercatrici di Roma

Torna la seconda edizione del progetto che racconta agli studenti romani la vita e la ricerca di 5 pioniere della scienza della Capitale: un mese di laboratori, mostre, eventi e performance artistiche dal vivo, a partire dal 24 ottobre con la street artist Tiziana Rinaldi Giacometti

Dopo il successo della prima edizione, torna il progetto di divulgazione SCIENZiatE! a cura di Claudia Fasolato e Nadia Di Mastropietro che quest’anno si concentra sulla storia della scienza a Roma. In un periodo in cui ci si rende sempre più conto dell’importanza dell’alfabetizzazione scientifica, la manifestazione offre agli studenti e alle studentesse di Roma un mese di laboratori alla scoperta di cinque tra le prime laureate in discipline STEM (Science, Technology, Engineering and Maths) della Capitale. Il programma è arricchito da eventi artistici ed educativi, a partire da quello del 24 ottobre al Parco dei Romanisti con il live painting di Tiziana Rinaldi Giacometti.

Con SCIENZiatE! Doc Educational, con il supporto dell’Associazione di Divulgazione Scientifica The Science Zone, propone un’esperienza basata sulla sperimentazione della scienza in prima persona. Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico EUREKA!ROMA2020-2021-2022 e fa parte di ROMARAMA 2020, il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale e in collaborazione con Siae.

Il cuore del progetto sono i percorsi interattivi di didattica delle scienze con 250 studentesse e studenti di dieci classi di scuola media e superiore di Roma (I.C. Manzi, Liceo Amaldi, I.S.S. Via Lentini 78, Liceo T.L. Civita). I laboratori, iniziati il 19 ottobre, vanno alla scoperta dell’attività di ricerca di cinque illustri scienziate che hanno fatto la storia di Roma e della Sapienza: Emma Castelnuovo, Ginestra Giovene Amaldi, Irma Pierpaoli, Anna Foà e Filomena Nitti Bovet. Attraverso lo studio di queste scienziate le classi, con la collaborazione del Polo Museale dell’Università Sapienza, ideeranno “SCIENZiatE!@Roma”, una mostra interattiva che verrà presentata in chiusura del progetto, il 27 novembre.

In programma diversi eventi aperti al pubblico (a ingresso gratuito e contingentato): il primo è previsto presso il Parco dei Romanisti sabato 24 Ottobre. La poliedrica artista Tiziana Rinaldi Giacometti realizzerà live un’opera di street art sul tema del diritto allo studio e della parità di genere, che verrà donata alla biblioteca Rugantino. L’artista dichiara: “Credo fermamente che viviamo in una società sempre più standardizzata. Utilizzo spesso la figura femminile perché trovo nella donna un elemento complesso che va oltre l’apparenza del corpo”.

Durante l’evento saranno presenti stand di dimostrazioni scientifiche aperti ai bambini e bambine, ragazzi e ragazze del VI Municipio e non solo.

Sabato 14 Novembre, nella stessa location, sono previste le letture ad alta voce per bambini “raccontiamoci le scienziate!” e il laboratorio di serigrafia “Stampa la tua scienziata” che partirà dall’opera originale realizzata dall’illustratore per ragazzi Fabio Santomauro aka Fabbio.

La mostra “SCIENZiatE!@Roma”, invece, sarà presentata in anteprima all’università Sapienza (Dipartimento di Fisica), in occasione della Notte Europea dei Ricercatori 2020, venerdì 27 Novembre. Alle 18 l’evento finale: la tavola rotonda “Raccontare le donne nella scienza”, con incursioni teatrali de I Bugiardini, consentirà agli spettatori (dal vivo e in streaming) di dialogare a viso aperto con vere scienziate e divulgatrici scientifiche.

Con i laboratori di SCIENZiatE! la scienza diventa un’esperienza diretta, divertente e coinvolgente, ma non solo: si raccontano le storie e si riflette sull’esperienza di vita di cinque grandi figure della scienza di Roma che, in quanto donne, hanno avuto a che fare con un contesto di studio e lavoro prettamente maschile. Donne eccezionali che hanno dovuto lottare contro i pregiudizi per dimostrare il proprio valore, avere riconosciuta autorevolezza e dare, così, un fondamentale contributo alla scienza del nostro paese.


Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui