Al via il primo corso per esperti di economia circolare per l’industria

Junior Expert in Circular Economy, così si chiama il primo corso IFTS internazionale per formare i nuovi tecnici per l’economia circolare, promosso da ART-ER nell’ambito del progetto europeo IFTS Circular Society, sostenuto dalla EIT Raw Material, la comunità europea per la promozione dell’innovazione nell’utilizzo delle materie prime. È il primo corso del genere organizzato in Italia, anche per la sua proiezione internazionale: le lezioni saranno in inglese, tenute da docenti di diversi Paesi e tra i requisiti di accesso c’è la conoscenza, almeno a livello B2, della lingua inglese.

Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

Il corso, nato da un’idea della agenzia formativa Centoform, membro del Clust-ER Greentech e della EIT Raw Material è completamente gratuito, prevede l’utilizzo di una metodologia di blended learning: 480 ore di lezioni online, integrate da formazione in presenza a Ferrara, e 320 ore di stage. Come per gli altri corsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore, è autorizzato dalla Regione Emilia-Romagna e al termine del percorso sarà rilasciato il Certificato di Specializzazione Tecnica Superiore, una certificazione che corrisponde al 4° livello della classificazione europea delle qualifiche.

È rivolto in via preferenziale a giovani che non studiano e non lavorano ma è aperto anche ad adulti e  occupati. Oltre alla conoscenza della lingua,  tra i requisiti di accesso c’è il possesso di almeno un diploma di istruzione secondaria superiore e essere residenti in un Paese europeo.  Per iscriversi è necessario compilare una candidatura online, entro il 31 ottobre 2020. Info e  modulistica su: https://www.studycirculareconomy.com/

Il percorso formativo superiore, IFTS, per tecnici dell’economia circolare, progettato in diretta connessione con il mondo delle imprese e dell’Università, nasce  dall’esigenza di investire su nuove competenze per profili di lavoro innovativi nell’ambito della sostenibilità ambientale ed economia circolare, con particolare riferimento ai contesti di produzione industriale.

Gli italiani che lavorano nel “green” sono 3,1 milioni. Secondo una recente indagine di LinkedIn,   il numero di professionisti che operano nel campo della sostenibilità è aumentato  in Europa (+13% nell’ultimo anno). Secondo i dati dell’Osservatorio GreenER di ART-ER In Emilia-Romagna sono 6000 le imprese green, di cui circa 4000 operano nei servizi.


Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui