Taranto, approvata la variazione di bilancio. Capriulo: “Gli investimenti del Comune per università, scuola, sport e sociale”

Il 6 ottobre il Consiglio Comunale di Taranto ha approvato la variazione di bilancio, con un importo totale tra entrate ed uscite pari a 15 milioni di euro.

Il Presidente Commissione Bilancio al Comune di Taranto Dante Capriulo evidenzia i principali provvedimenti approvati: “Segnalo maggiori entrate trasferite dallo Stato per 7 mln e 330 mila euro, la contrazione di un mutuo per un 1 milione di euro per interventi a favore della didattica digitale nelle scuole ed entrate per investimenti vincolati provenienti da Stato e Regione per 4 milioni e 119 mila euro. Sono stati inoltre sbloccati crediti di dubbia esigibilità per 1 milione e 720 mila euro”.

“Sul versante delle spese – continua Capriulo – sottolineo come verranno investiti 200 mila euro a favore della università a Taranto, 1 milione di euro a favore della didattica digitale nelle scuole, 800 mila euro l’adeguamento delle scuole a seguito della vicenda Covid, 3 milioni di euro per investimenti vincolati a favore della città vecchia. 1 milione e 220 mila euro saranno investiti inoltre per attività sportive collegate ai Giochi del Mediterraneo”.

Importanti fondi anche per l’ambiente, il sociale e l’istruzione: “1 milione di euro per interventi sull’ambiente e 210 mila euro destinati ad un progetto di bike sharing. Abbiamo incrementato di 538 mila euro i contributi fitti e destinati 438 mila euro a favore degli asili nido e 2 milioni e 331 mila euro per vari interventi a favore delle famiglie in difficoltà”.

“Per gli equilibri di bilancio – chiude Capriulo – saranno investiti 5 milioni e 600 mila euro circa, destinati a copertura delle minori entrate a seguito della vicenda covid-19″.

Si prosegue in tal modo con le scelte che garantiscono i necessari equilibri di bilancio ma guardano con attenzione ai principali obiettivi dell’amministrazione: ambiente, sociale, università, scuole e nido, sport, investimenti, sostegno alle emergenze Covid.