Produzione e servizi, le sfide delle cooperative nel post pandemia

Delineare le traiettorie di sviluppo per superare la crisi generata dalla pandemia, mettendo al centro il lavoro, i soci e l’innovazione nelle cooperative. È il tema principale dell’Assemblea di Legacoop Produzione & Servizi Emilia-Romagna, in programma lunedì 12 ottobre, a Fico.

Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

Pandemia e lockdown hanno generato un calo medio del 20% di fatturato e redditività nelle cooperative associate, anche se con differenze considerevoli all’interno dei vari settori di attività.

“Veniamo da una fase di grande difficoltà e ora il Paese dovrà dimostrare di saper cogliere le grandi opportunità derivanti dai 272 miliardi di fondi europei destinati all’Italia – commenta Alberto Armuzzi, presidente di Legacoop Produzione & Servizi Emilia-Romagna – Anche noi cooperatori abbiamo davanti grandi sfide, che dovremo affrontare uniti e con determinazione: trasformazione digitale, infrastrutture, economia circolare, razionalizzazione e rilancio del sistema dei consorzi, per citarne alcune. Così come dovremo rinnovare il nostro impegno contro le false cooperative, il massimo ribasso e per avere un Codice degli Appalti con procedure chiare e snelle per mettere le imprese in condizione di realizzare opere nel giro di pochi mesi“.

Le cooperative associate a Legacoop Produzione & Servizi Emilia-Romagna operano in tutta Italia e nel mondo, con posizioni di leadership nei settori di riferimento. Nel 2019 hanno sviluppato un valore della produzione di 12,2 miliardi di euro, con oltre 90.000 addetti di cui l’80% soci lavoratori. Le 455 associate operano in diversi settori: costruzioni, manifatturiero, logistica, trasporto e movimentazioni merci, facility management, pulizia, servizi integrati, igiene ambientale, vigilanza e servizi fiduciari, ristorazione commerciale e collettiva, progettazione, ingegneria e consulting, gestione dei beni culturali e archeologici, trasporto persone, taxi, ncc e bus.

All’Assemblea, tra gli altri, sono previsti gli interventi di Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna; Mauro Lusetti, presidente nazionale di Legacoop; Carlo Zini, presidente nazionale di Legacoop  Produzione e Servizi; Giovanni Monti, presidente di Legacoop Emilia-Romagna.


Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui