Sette finalisti per il Premio “Città Animosa – Castiglione di Sicilia”

CASTIGLIONE DI SICILIA – Sette finalisti per il Premio “Città Animosa – Castiglione di Sicilia”. Le loro opere sono già esposte al Centro espositivo Comunale di via abate Coniglio dove resteranno fino al 28 ottobre.

Sabato sera inaugurata la collettiva degli stessi finalisti del concorso lanciato nel contesto più ampio del progetto “Sicilianità Contemporanea”, la rassegna d’arte curata dall’associazione “Collegart- il Collegio siamo noi”ed organizzata insieme all’amministrazione comunale.

Per l’inaugurazione sono intervenuti l’assessore alla cultura Filippo Giannetto, che ha lanciato il progetto e ci lavora già da qualche anno, il vicesindaco Concetta Susinni, e Salvo Campo per Collegart. I finalisti del premio sono: Francesca Agozino, Riccardo Bentivegna, Emma Conti, Giusi Giugno, Alessia Lo Presti, Daria Ottone, Grazia Angela Vittorio, artisti presenti alla cerimonia di presentazione. Le opere raccontano la Sicilia attraverso tecniche e stili diversi, risultato di percorsi artistici e visioni diverse del tema del concorso, riuscendo ad esprimere a tratti una Sicilia inedita o diversa dai classici luoghi comuni, stereotipi.

Ognuno ha disegnato nella propria cornice creativa la sua immagine dell’isola con i suoi personaggi, i suoi luoghi, i suoi colori, restituendo al pubblico un volto nuovo della Sicilia. Il Centro Espositivo diventa così laboratorio d’arte, vetrina allo stesso tempo di artisti emergenti o affermati, punto d’incontro tra artisti, creativi, critici. Un progetto voluto dall’assessore Filippo Giannetto e dal sindaco Antonio Camarda e che vede ormai il centro espositivo comunale, inserito nei circuiti culturali, grazie all’incessante lavoro dell’associazione Collegart, ma divenuto allo stesso tempo importante tappa e destinazione dei tanti turisti che arrivano nel Borgo.

Numerosi gli artisti che in questi mesi si sono alternati esponendo le loro opere pittoriche, fotografiche, scultoree, attraverso creazioni che esprimono “sicilianità” in tema con lo spirito del progetto.