Le opere di Mario Russo in Mostra a Roma

MARIO RUSSO  E IL SUO AMORE PER IL MARE DELLA SARDEGNA.
LE OPERE DEL MAESTRO, SELEZIONATE DALLA FIGLIA L’ATTRICE ADRIANA RUSSO, IN MOSTRA CON UNA DEDICA SPECIALE ALL’ISOLA RECENTEMENTE COLPITA DAI NUOVI CONTAGI DEL COVID. PARTE DEL RICAVATO A SOSTEGNO DEI GIOVANI PITTORI DELL’ACCADEMIA D’ARTE NEL COMUNE DI ARZACHENA, IN PROVINCIA DI SASSARI.
25 – 30 SETTEMBRE GALLERIA AREA CONTESA ARTE ROMA.

Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

Mario Russo e il suo grande amore per la Sardegna  saranno al centro di una mostra, “L’estate sta finendo”, ideata dalla figlia Adriana, in memoria dell’artista di chiara fama mondiale che ha dedicato la sua vita all’arte, in programma dal 25 al 30 settembre presso la Galleria Internazionale Area Contesa Arte in via Margutta a Roma (Via Margutta 90). Per  anni protagonista della scena contemporanea il pittore, nato a Napoli, nel quartiere Fuorigrotta, amava molto la città che gli ha dato i natali  e che ha avuto una forte influenza sulle sue opere, ma tra le sue passioni vi era anche la Sardegna con quel mare limpido e trasparente, i paesaggi mozzafiato ed i profumi tipici della macchia mediterranea.

Nel 1970, incantato da tale bellezza, l’artista decise di trasferirsi sull’isola per un lungo periodo di tempo ed iniziò a dipingere paesaggi marini, la maggior parte dei quali aventi per oggetto proprio le coste della Sardegna, regione recentemente colpita dalla nuova ondata dei contagi per il Covid.  A ricordarlo sarà l’attrice Adriana Russo, ideatrice della mostra insieme al critico Alfio Borghese e alle galleriste Tina e Teresa Zurlo, con una madrina speciale, l’attrice Raffaella Di Caprio, che inaugurerà l’evento il 26 settembre ore 18.00 alla presenza di personaggi della cultura, dell’arte e dello spettacolo (nel rispetto delle misure di sicurezza per il Covid).

Nel corso della sua carriera Mario Russo ha espresso il suo stile inconfondibile anche attraverso numerose tele raffiguranti le figure femminili, con la loro grazia ed eleganza, e quelle ispirate ai celebri personaggi del cinema, provenienti da uno studio attento e accurato effettuato sui personaggi Felliniani, esposti anche al Palazzo Ducale di Mantova. Nel 2011 anche il Vittoriano ha dedicato una grande mostra all’artista. In occasione della tappa romana della mostra una parte del ricavato sarà devoluto in favore  dei giovani pittori dell’Accademia Arte Arzachena (località in provincia di Sassari), nello specifico alla sezione arte figurativa, che si occupa di fornire un valido punto di riferimento ai giovani interessati a seguire le orme dell’arte.


Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui