Perturbazione, Liana Marino e Carmine Aymone chiudono “Sonika Poietika”

Sabato 5 settembre il gran finale della rassegna di Campobasso, tra Pino Daniele, canzone d’autore e grande pop italiano. Appuntamento il 10 ottobre al Teatro Savoia con Teresa Salgueiro

Hai già messo mi piace sulla nostra pagina?

Perturbazione, Liana Marino e Carmine Aymone chiudono Sonika Poietika

REGIONE MOLISE
e
FONDAZIONE MOLISE CULTURA

sono lieti di presentare:

SONIKA POIETIKA
II EDIZIONE

Sabato 5 settembre 2020
Terrazza Palazzo GIL
Via Milano 15
Campobasso

Ore 19.30

Presentazione
YES I KNOW… PINO DANIELE TRA PAZZIA E BLUES:
STORIA DI UN MASANIELLO NEWPOLITANO
(Hoepli, 2020)
di Carmine Aymone;
modera Letizia Bognanni

Ore 21.00

LIANA MARINO
PERTURBAZIONE
in concerto

“Il mondo non si guarda, si ode, e non si legge, si ascolta”. Con il motto di Attali si è aperta e si chiude la Seconda Edizione di Sonika Poietika, sabato 5 settembre al Palazzo GIL di Campobasso. In apertura l’incontro con Carmine Aymone, figura prestigiosa nel giornalismo musicale italiano, che presenta il suo nuovo libro Yes I Know Pino Daniele. Tra Pazzia E Blues: Storia Di Un Masaniello Newpolitano (Hoepli). La favola musicale di Pino Daniele raccontata attraverso i luoghi che l’hanno visto nascere e crescere, immortalati nelle sue canzoni, le sue parole, gli aneddoti e gli interventi di chi ha condiviso con lui un tragitto della propria vita. Pino Daniele è uno dei principali rappresentanti della canzone d’autore italiana, tra i primi ad aprirsi a collaborazioni con artisti internazionali. Il libro racconta la storia di un “suonautore”, cresciuto nel cuore del centro storico di una città fatta di sole e mare, di tufo e musica, nata dal canto della sirena Partenope.

A seguire il concerto di Liana Marino, cantante, chitarrista e interprete raffinata, originaria di Campobasso.

Autrice di una musica elegante e delicata, dopo aver frequentato la scuola di musica jazz Thelonious Monk e dopo aver iniziato la carriera da solista, ottiene importanti riconoscimenti in premi legati alla canzone d’autore. Nel 2013 esce il suo primo EP La grazia e l’eleganza, che vede in due brani anche la collaborazione artistica di Paolo Benvegnù. Nel 2020 debutta con Partenze, che si classifica nella cinquina delle “Targhe Tenco 2020” per la sezione “Miglior album d’esordio”.

In chiusura i Perturbazione, uno dei più importanti gruppi pop-rock nostrani, fra i pionieri dell’indie nazionale, dopo una lunga gavetta pubblicano nel 2002 l’album della svolta, In circolo, votato tra i 100 migliori dischi italiani di sempre da Rolling Stone Italia. 800 concerti in tutta Italia ed Europa, un Festival di Sanremo nel 2014 e una decina di dischi, fra cui album di culto come Canzoni allo specchio (2005), Del nostro tempo rubato (2010) e Musica X (2013). Con il loro nuovo disco (Dis)amore sono arrivati nella cinquina finale del Premio Tenco 2020. I Perturbazione descrivono il proprio suono come “rock anemico”, riferendosi all’impatto emotivo che nasce dall’incrocio tra la propria musica e i testi, nella costante ricerca di un elemento mancante.


Vuoi pubblicare anche tu i tuoi comunicati su Agenziastampa.net: invia il tuo comunicato è gratuito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui