Animali da bar al Teatro Bellini dal 18 al 23 febbraio

SPETTACOLO VINCITORE PREMIO HYSTRIO TWISTER 2016.
Dopo la discarica di Cous Cous Klan, stavolta Carrozzeria Orfeo ci racconta il nostro tragicomico presente dall’interno di uno sgangherato bar di quartiere gestito da un razzista misantropo (di cui ascoltiamo solo la voce, proprio perché non esce più dal proprio appartamento…) e da una barista ucraina che, per arrotondare, affitta il proprio utero. Per tacere dei clienti… un imprenditore ipocondriaco che gestisce un’azienda di pompe funebri per animali di piccola taglia; un buddista inetto che, mentre lotta per la liberazione del Tibet, subisce le violenze domestiche della moglie; uno zoppo bipolare che deruba le case dei morti il giorno del loro funerale; infine, uno scrittore alcolizzato costretto dal proprio editore a scrivere un romanzo sulla grande guerra. Li cogliamo appoggiati al bancone del bar, quando l’alcol allenta la morsa e toglie loro la museruola, liberando riflessioni irriverenti, domande scomode, affermazioni politicamente scorrette, ironia tagliente e battute dissacranti. Sono sei animali notturni, illusi perdenti, che provano a combattere, nonostante tutto, aggrappati ai loro piccoli squallidi sogni, ad una speranza che resiste troppo a lungo. Come quelle erbacce infestanti e velenose che crescono e ricrescono senza che si riesca mai ad estirparle. E così, tra dialoghi surreali e tonnellate di cinismo questi Animali da Bar ci fanno ridere di gusto fino a un epilogo inaspettato, che (forse) accende una speranza.

Drammaturgia Gabriele Di Luca con Beatrice Schiros, Alessandro Federico, Massimiliano Setti, Pier Luigi Pasino, Federico Vanni voce fuori campo Alessandro Haber musiche originali Massimiliano Setti progettazione scene Maria Spazzi assistente scenografo Aurelio Colombo realizzazione scene Scenografie Barbaro srl costumi Erika Carretta luci Giovanni Berti allestimento Leonardo Bonechi illustrazione Federico Bassi foto di scena Laila Pozzo organizzazione Luisa Supino regia Alessandro Tedeschi, Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti

uno spettacolo di Carrozzeria Orfeo

Produzione 2015 Fondazione Teatro della Toscana in collaborazione con Festival Internazionale di Andria | Castel dei Mondi in coproduzione con Marche Teatro

Durata 90min.

Info Spettacolo

Teatro Bellini, dal 18 al 23 febbraio

Orari: feriali ore 21:00, mercoledì e sabato ore 17:30 e 21:00, domenica ore 18:00

Prezzi: da 14€ a 32€ ridotto -15€ under29

CARROZZERIA ORFEO

Carrozzeria Orfeo: un nome che nasce dalla contrapposizione di parole tra loro molto diverse: la concretezza di una carrozzeria e il simbolo dell’arte.

In dieci anni di attività, con 8 spettacoli all’attivo e il film tratto da Thanks for Vaselina, la Compagnia, diretta da Gabriele Di Luca e Massimiliano Setti, prosegue nel suo teatro pop, fatto di drammaturgia originale che trova ispirazione nell’osservazione del nostro tempo, in cui l’ironia si fonde alla tragicità, il divertimento al dramma. Il risultato è un’escursione continua fra realtà e assurdo, fra sublime e banale, attraverso storie che possono essere lette a più livelli. Diplomati all’Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe” di Udine, Massimiliano Setti e Gabriele Di Luca, insieme a Luisa Supino, costituiscono nel 2007 la compagnia Carrozzeria Orfeo, di cui sono autori, registi ed interpreti dei propri spettacoli, dei quali curano anche la composizione delle musiche originali. Nel 2007 danno vita al loro primo spettacolo NUVOLE BAROCCHE, ispirato all’omonimo album e alla canzone Le nuvole di Fabrizio De André, che nello stesso anno ha ricevuto la Menzione Speciale al Premio Tuttoteatro.com “Dante Cappelletti” e nel 2008 la Menzione Speciale al Premio Nuove Sensibilità del Festival Teatro Italia. Nel 2008 debutta GIOCO DI MANO, viaggio surreale attraverso vita, amori e miracoli di quattro diverse generazioni e nel 2009 SUL CONFINE, vincitore della quinta edizione del Premio Tuttoteatro.com “Dante Cappelletti”, in cui tre uomini raccontano la storia di una guerra, non importa “di chi contro chi” ma quella che si gioca sempre al limite, Nel 2011 debutta IDOLI, testo finalista al Premio Hystrio per la Drammaturgia 2011 e vincitore come miglior spettacolo della Rassegna Autogestito al Teatro Quirino di Roma, ispirato al saggio I vizi capitali e i nuovi vizi di Umberto Galimberti.  Nel 2012 debutta ROBE DELL’ALTRO MONDO, amara e paradossale denuncia sociale sulle paure metropolitane che condizionano la nostra quotidianità e le nostre relazioni, spettacolo nato all’interno del Progetto ROAAAR (vincitore del bando Creatività Giovanile della Fondazione Cariplo). Nel 2012 vincono il Premio Nazionale della Critica come migliore compagnia e il bando fUNDER35 finanziato dalla Fondazione Cariplo. Nel giugno 2013, al Teatro Romano di Spoleto, dalle mani di Franca Valeri, viene assegnato a Gabriele Di Luca il Premio SIAE alla Creatività 2013 come migliore autore teatrale. Ad agosto 2013 al Festival Internazionale Castel dei Mondi di Andria debutta THANKS FOR VASELINA, dedicato a tutti i familiari delle vittime e a tutte le vittime dei familiari, vincitore del Last Seen 2013 di KLP come migliore spettacolo dell’anno, una coproduzione Carrozzeria Orfeo e Fondazione Pontedera Teatro, in collaborazione con La Corte Ospitale, Festival Internazionale Castel dei Mondi di Andria. A giugno 2015 ricevono il Premio Hystrio-Castel dei mondi 2015. Nel 2015 al Festival Internazionale Castel dei Mondi di Andria debutta ANIMALI DA BAR prodotto da Fondazione Teatro della Toscana, vincitore del Premio Hystrio Twister 2016. Nel dicembre 2017 ha debuttato il nuovo lavoro COUS COUS KLAN prodotto da Teatro dell’Elfo, Teatro Eliseo, Marche Teatro, in collaborazione con Fondazione Teatro della Toscana, La Corte Ospitale – residenze artistiche. Nel 2018 hanno vinto il Bando Cultura Sostenibile di Fondazione Cariplo con il progetto triennale Tour de force, volto al consolidamento e al potenziamento dell’attività di produzione e di tournée che nella Stagione 2018.2019 ha registrato 115 repliche su tutto il territorio nazionale. Nel 2019 escono per la casa editrice Cue Press i tre testi teatrali (THANKS FOR VASELINA, ANIMALI DA BAR, COUS COUS KLAN) con prefazione di Rodolfo di Giammarco. A settembre 2019 ricevono due Premi Le Maschere del Teatro Italiano: Beatrice Schiros come migliore attrice non protagonista e Gabriele Di Luca come migliore autore di novità italiana entrambi per lo spettacolo COUS COUS KLAN. Nello stesso mese a Barcellona è stata messa in scena la versione catalana di THANKS FOR VASELINA diretta da Sergi Belbel.

Non solo teatro: il 4 ottobre 2019 è uscito nelle sale cinematografiche THANKS!, il primo film di Gabriele Di Luca, tratto dallo spettacolo THANKS FOR VASELINA e prodotto da Casanova Multimedia. Nel cast anche Luca Zingaretti e Antonio Folletto, insieme a Massimiliano Setti, Beatrice Schiros, Francesca Turrini (quest’ultimi interpreti anche dello spettacolo teatrale).

ESTRATTI STAMPA

S’affacciano la crudeltà squallida e poetica dei fratelli Coen, e l’elegia bassa del primo David Mamet, nel nuovo lavoro di Carrozzeria Orfeo, Animali da bar, testo di Gabriele Di Luca, prodotto dal Teatro della Toscana. Nel parlare cui s’abbandonano i fissati e gli emarginati che ruotano attorno al bancone di un locale, cogli il vocio visionario (a livelli assai più sgraziati) degli irlandesi al pub di Conor McPherson. […] Presenze tutte intense, con bei toni corali da blues della drammaturgia.

La compagnia Carrozzeria Orfeo con i suoi spettacoli dall’impronta pop e dal riso amaro, di un abbagliante livore metropolitano popolato di frustrati, reietti, delusi e disperati, grotteschi e veri, dal linguaggio politamente scorretto, ha conquistato la sua fetta di pubblico che riempie le sale come succede ora all’Elfo per Animali da bar drammaturgia Gabriele Di Luca, recitato dei bravi e sgargianti attori della compagnia. Magda Poli, Corriere della Sera

Questa visione amenamente “nera” ben riassume lo stile di Carrozzeria Orfeo, un gruppo che piace, che è attualmente sulla cresta dell’onda proprio per la sua capacità di ribaltare i buoni sentimenti. Gli attori, Beatrice Schiros, Massimiliano Setti, Pier Luigi Pasino, Paolo Li Volsi e lo stesso Di Luca – con l’aggiunta dell’irresistibile voce fuori campo di Alessandro Haber – sono bravi e senza dubbio efficaci.

[…] Animali da bar alterna situazioni volutamente trash, come la disputa sull’allungamento del pene, a scorci di dialogo acutamente pungenti (la donna che dice d’esser disposta a farsi picchiare «perché sono tradizionalista») a momenti di sconsolata riflessione esistenziale. Renato Palazzi, Il Sole 24 ore

Sceso nei bassifondi come già, tra i grandi, Gorkij e O’Neill, per tacere di Dostojevski, l’autore Gabriele Di Luca, anche co-regista con Alessandro Tedeschi e Massimiliano Stetti, nonchè co-interprete con quest’ultimo e gli altri tre (più la voce registrata di Alessandro Haber), vi porta sarcasmo e bravura nei dialoghi botta e risposta, imprimendo un ritmo sostenuto ai circa 90 minuti filati, impeccabilmente recitati da tutti con menzione particolare per Beatrice Schiros come l’elemento che ha passato le esperienze peggiori ma che è l’unico a non piangersi addosso. Masolino D’Amico, La Stampa

La deformazione comica mette a fuoco la realtà, il risultato è un’istantanea fulminante del disagio di un’epoca, la nostra, raccontata estremizzando i suoi luoghi comuni. Solido nell’impianto, sincopato nei ritmi il testo di Gabriele Di Luca, anche in scena con Beatrice Schiros, Massimiliano Setti, Pier Luigi Pasino e Paolo Li Volsi. Chapeau a tutti, per lei menzione speciale. Il pop in teatro ha tante facce, quella di Carrozzeria Orfeo è intelligente. Il pubblico conferma a colpi di ovazione e sold out. Sara Chiappori, La Repubblica Milano

Questo Animali da bar della compagnia mantovana è proprio un bello spettacolo, pop, dark, blues, cattivo, schietto, divertentissimo. Sì, è tutte queste cose insieme. Francesca De Sanctis, l’Unità

TOURNÉE 2019/2020
10 novembre 2019 – Teatro Marenco, Ceva (CN)

dal 12 al 14 novembre 2019 – Teatro Michelangelo, Modena

15 novembre 2019 – Teatro della Rocca Franco Tagliavini, Novellara (RE)

16 novembre 2019 – Auditorium della Fiera, Morciano di Romagna (RN)

9 gennaio 2020 – Teatro Fellini, Pontinia (LT)
10 gennaio 2020 – Teatro dei Marsi, Avezzano (AQ)

11 gennaio 2020 – Teatro degli Astrusi, Montalcino (SI)
24 gennaio 2020 – Teatro Filarmonico, Piove di Sacco
25 gennaio 2020 – Teatro Villa dei Leoni, Mira

28 gennaio 2020 – Teatro Verdi, Monte San Savino (AR)
dall’11 al 16 febbraio 2020 – Teatro Gobetti, Torino

dal 18 al 23 febbraio 2020 – Teatro Bellini, Napoli

27 marzo 2020 – Teatro Rossetti, Vasto (CH)
28 marzo 2020 – Teatro Fulvio, Guglionesi (CB)
29 e 30 marzo 2020 – Teatro del LOTO, Ferrazzano (CB)

Fonte Viva il Teatro